Milan, svolta improvvisa: cessione in Premier League

Il club di Premier League vuole il giocatore di Stefano Pioli: una novità importante che può avere degli sviluppi già nei prossimi giorni

Il calciomercato del Milan non si è ancora chiuso. Stefano Pioli, come ampiamente raccontato, aspetta rinforzi sia in difesa che a centrocampo. Vanno sostituiti Alessio Romagnoli e Franck Kessie.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Nei prossimi giorni le trattative che portano a Raphael Onyedika, del Midtjylland, e Diallo del Psg possono davvero decollare. Per il mediano nigeriano serve una cifra inferiore ai dieci milioni di euro; per il centrale, che può giocare anche come terzino sinistro, i rossoneri sperano di chiudere con la formula del prestito con diritto di riscatto. I francesi non hanno ancora aperto a questo tipo di trasferimento ma il tempo è dalla parte del Milan, soprattutto se il Psg dovesse davvero mettere le mani su Milan Skriniar. In entrata si tiene aperta una piccola porta per Hakim Ziyech ma serve che il marocchino rinunci a qualcosa. Troppo alto il suo stipendio per le casse rossonere.

Ma il calciomercato del Milan è vivo anche in uscita. Matteo Gabbia potrebbe lasciare Milanello con l’arrivo di un nuovo centrale anche se non è da escludere, che alla fine a dire addio sia Ballo-Touré che ha mercato in Francia e in Turchia.

Addio scritto

Con le valigie in mano c’è soprattutto Tiemoué Bakayoko. Il centrocampista francese, tornato a Milano la passata stagione, ha deluso ampiamente le attese ed è pronto a salutare nuovamente. Il Milan lo ha prelevato in prestito biennale: sciogliere il contratto non appare un problema ma gli agenti dell’ex Napoli devono prima trovare una squadra. Si è parlato tanto di Valencia e Marsiglia ma i due club hanno optato per altre soluzione. Alla finestra c’è il Galatasaray ma anche alcuni club inglesi.

Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, Bakayoko è finito nel mirino del Nottingham Forest, che dopo aver preso Freuler vuole continuare a pescare in Italia. Oggi il francese non appare molto convinto della destinazione e lo stipendio importante potrebbe rappresentare un problema per gli inglesi. Non resta che attendere i prossimi giorni per capire come si evolverà la situazione.