Milan, colpo last-minute: i tifosi lo reclamano a gran voce

Buona la prima del Milan! Anche il reparto di centrocampo si è mosso bene ma la sensazione che manchi qualcosa è grande…

Il Milan ha aperto il campionato così come aveva chiuso quello scorso: vincendo! Un successo strameritato quello contro l’Udinese nella prima di Serie A, nonostante qualche disattenzione difensiva importante. La formazione di Pioli ha subito ben due reti nel primo tempo, fatto al quale eravamo poco abituati soprattutto sul finire della scorsa stagione.

Tifosi rossoneri
Tifosi rossoneri (©LaPresse)

Errori da attribuire inevitabilmente a Rebic e Messias, che su azione di cross degli avversari si sono persi il rivale da marcare. In generale, però, il Milan ha retto più che bene agli urti e ha dato sempre la sensazione di avere in mano la partita e di poterla vincere. C’era qualche preoccupazione di troppo sul reparto di centrocampo, che orfano di Tonali ha visto Rade Krunic partire dal primo minuto insieme a Ismael Bennacer.

L’algerino, considerato il titolare della mediana, ha condotto un’ottima gara, guidando al meglio le redini del gioco. Anche il bosniaco ha sorpreso piacevolmente. Soprattutto nelle ultime uscite lo avevamo visto adattato in zona trequarti, da centrale o esterno. Ieri, nella veste di mediano ha confermato la sua preziosissima duttilità. Krunic è stato molto utile in entrambe le fasi. Ha marcato ad uomo Pereyra non facendolo praticamente respirare. E in fase di costruzione è sempre stato nel vivo del gioco.

Ottimo il suo cambio di fronte verso Theo Hernandez, che ha poi crossato in mezzo per il gol del 3-2 di Brahim Diaz! Insomma, il bosniaco ex Empoli si conferma una garanzia.

Milan, coperta corta a centrocampo: Pobega non convince

A dieci minuti dalla fine della gara, Stefano Pioli ha mandato a riposare Krunic, inserendo al suo posto Tommaso Pobega. Il centrocampista azzurro si è fatto ben conoscere nelle ultime due stagioni in prestito, prima allo Spezia poi al Torino. Ci viene difficile giudicarlo in base 15 minuti di gara disputati nella partita di ieri contro l’Udinese. Nelle amichevoli lo abbiamo visto molto nel vivo del gioco, ma c’è la grande sensazione che ci voglia ancora del tempo per vederlo inserito nei meccanismi di Stefano Pioli.

Pobega
Tommaso Pobega (acmilan.com)

Pobega ha una fisicità sicuramente importante e che potrebbe giovare sotto diversi aspetti al Milan, ma è davvero lui il quarto centrocampista sul quale il mister potrà fare affidamento? C’è un certo malumore tra i tifosi; l’idea che nonostante il ritorno di Pobega alla squadra serva comunque un mediano di livello. Un centrocampista completo che vanti grande tecnica e qualità. I tifosi vorrebbero che il Milan contasse un reparto di centrocampo pronto all’uso, e quindi con esperienza e qualità per fare la differenza in Italia e in Europa. Forse Pobega non è ancora pronto per un salto così in alto.

Paolo Maldini e Frederic Massara probabilmente lo sanno bene, e consci che mancano soltanto due settimane alla fine del mercato stanno cercando la migliore soluzione. I nomi seguiti sono diversi.

Milan, tutti i nomi per il centrocampo

Il profilo in pole per un posto nella mediana del Milan rimane Raphael Onyedika. Un colpo lowcost da meno di 10 milioni di euro. Il talento danese del Midtjylland piace parecchio a Maldini e Massara, e potrebbe essere lui il prossimo acquisto del Milan in questo mercato estivo. Oltre a Onyedika, resistono anche i nomi di Tameze dell’Hellas Verona e Seko Fofana del Lens. Due profili, per età, fuori dall’identikit ricercato dai rossoneri, ma che per qualità e caratteristiche potrebbero essere adatti.

Le richieste economiche di Verona e Lens rappresentano il principale ostacolo. 20 milioni di euro sono troppi per l’ex Udinese. Così come 10 milioni per Tameze.

Onyedika
Onyedika (©Ansa Foto)

Inoltre, qualche giorno fa è tornato di moda il nome di Sambi Lokonga, l’ex Anderlecht oggi in forza all‘Arsenal. Il belga, ottimo conoscente di Alexis Saelemaekers, ha trovato poco spazio tra i Gunners, e potrebbe essere in procinto di partire. Vedremo se di qui al 31 agosto Maldini e Massara accontenteranno i tifosi e Stefano Pioli acquistando un nuovo centrocampista.