Milan, il rinnovo è in bilico: distanza tra domanda e offerta

Ancora non arriva la fumata bianca per il rinnovo di contratto di uno dei calciatori più rilevanti del Milan di mister Pioli.

Tra i compiti più doverosi della dirigenza del Milan in queste prossime settimane ci sarà certamente quello di blindare i calciatori ritenuti fondamentali nell’economia della squadra.

firma contratto
Firma del contratto (Pixabay)

Alcuni elementi in forza nella rosa di Stefano Pioli devono forzatamente essere bloccati, per evitare che diventino degli obiettivi concreti di altre squadre, oppure di lasciare il Milan a costo zero come accaduto di recente a Franck Kessie.

Diversi calciatori dovranno trovare presto un accordo con il club. Tra questi spunta il nome di Ismael Bennacer, centrocampista titolare del Milan che vedrà scadere il suo attuale accordo tra non molto tempo.

Bennacer-Milan, manca ancora la fumata bianca: la richiesta dell’algerino

Il contratto di Bennacer, siglato nel 2019 dopo il suo arrivo dall’Empoli, scadrà esattamente il 30 giugno 2024. Per questo motivo il Milan vuole accelerare i tempi e blindare il calciatore algerino, come già fatto di recente con altri titolarissimi del calibro di Calabria, Tomori e Theo Hernandez.

La volontà di Bennacer, che ha iniziato benissimo la sua nuova stagione rossonera, è quella di restare e diventare un intoccabile del gioco di mister Pioli. Inoltre quest’ultimo lo ritiene un calciatore importante ed affidabile.

bennacer
Ismael Bennacer (©LaPresse)

Il problema però è, come spesso accade, di natura economica. Attualmente Bennacer percepisce solo 1,5 milioni netti a stagione, dunque appare necessaria un’offerta a rialzo da parte dei dirigenti milanisti. Il club vorrebbe al massimo raddoppiare il suo stipendio, arrivando a circa 3 milioni netti più eventuali bonus.

Secondo il portale algerino lagazettedufennec.com, Bennacer pretende un aumento sulla falsa riga di Theo Hernandez. Il francese mesi fa è stato blindato con un rinnovo da 4,5 milioni netti all’anno. Stipendio addirittura triplicato per il terzino, mentre per il centrocampista classe ’97 il Milan non vorrebbe spendere così tanto.

Situazione dunque in stand-by, ma di certo la volontà di entrambe le parti è quella di arrivare ad una felice conclusione della trattativa. Bennacer ed il Milan potrebbero trovare un punto di incontro con un ingaggio da 3,5 milioni a stagione fino al giugno 2027. Un’offerta che l’ex Empoli potrebbe considerare più che accettabile. Una cosa è certa: Arsenal e Liverpool guardano con un certo interesse in casa Milan per approfittare di eventuali rotture tra le parti.