Soppy, due volte contro il Milan in una settimana: il paradosso del mercato

Il giovane calciatore ex Udinese si ritroverà in pochissimi giorni a sfidare il Milan in campionato con due squadre diverse.

Sabato scorso, nel giorno del debutto stagionale del Milan in campionato, l’Udinese si è data da fare per cercare di rovinare la festa dei rossoneri.

soppy
Brandon Soppy (©LaPresse)

Tra i calciatori più insidiosi sicuramente è risultato Brandon Soppy, giovanissimo esterno francese schierato titolare da mister Sottil. Un laterale destro che ha dato filo da torcere al suo rivale sulla fascia Theo Hernandez.

Alla fine il Milan ha avuto la meglio, ma Hernandez rischia seriamente di ritrovare il giovane ed agile Soppy come avversario diretto anche domenica prossima nella seconda di campionato.

Soppy passa all’Atalanta e sfida ancora il Milan: c’è un solo precedente

Infatti oggi l’Atalanta ha ottenuto il via libera dall’Udinese per l’acquisto di Soppy. Operazione da circa 10 milioni di euro, con il terzino ex Rennes che ha già svolto in mattinata le visite mediche con la squadra orobica.

Incredibile ma vero quello che accadrà a Soppy: il difensore sfiderà il Milan per due volte nel giro di una settimana. Situazione figlia del paradosso di cominciare la nuova stagione col mercato ancora ampiamente aperto, soprattutto quest’anno con l’avvio ben prima di Ferragosto.

Soppy tra l’altro ha giocato una buona partita contro il Milan sabato scorso, ma suo è stato l’intervento falloso su Davide Calabria che ha decretato il calcio di rigore dell’1-1 parziale e momentaneo.

Domenica in Atalanta-Milan il classe 2002 potrebbe nuovamente sfidare i rossoneri e Theo Hernandez sulla sua fascia di competenza. Più probabile che parta però dalla panchina, visto che l’idea di mister Gasperini sarà quella di utilizzarlo come alternativa a Hateboer sulla corsia destra.

Un solo calciatore nella storia della Serie A italiana ha già sfidato la stessa squadra, con due maglie diverse, nel giro di una settimana di campionato. Vale a dire l’honduregno Edgar Alvarez nell’estate 2007. Nella prima giornata indossò la maglia della Roma, entrando nel finale del successo sul Palermo. Una settimana dopo, per la seconda di campionato, era passato al Livorno che sfidò proprio il Palermo in casa.