Tonali spiazza tutti: il messaggio alla squadra è chiaro

Le parole di Sandro Tonali, intervenuto ieri sera, nel post gara di Atalanta-Milan. Il centrocampista ‘alza’ la voce, mandando un messaggio ai compagni di squadra

Da vero capitano, anche se non ha la fascia al braccio, Sandro Tonali ha parlato nel post gara di Atalanta-Milan, match valevole per la seconda giornata di Serie A, che ha visto i rossoneri, ancora una volta, andare sotto.

Sandro Tonali
Sandro Tonali (©LaPresse)

I rossoneri sembrano aver perso quella compattezza che li ha contraddistinti nel finale della scorsa stagione. Il centrocampista classe 2000 ha così voluto mandare un messaggio alla squadra, invitandola a cambiare atteggiamento.

“Non ci sentiamo diversi, dobbiamo capire che è un altro campionato – afferma Tonali ai microfoni di DAZN -. Va lasciato quanto di bello è stato fatto, mettere un punto e ripartire un altro anno. La prima estate da campioni? Sicuramente tutti siamo voluti rientrare prima, per ricominciare a sentire l’odore di calcio, di Milanello. Bello rientrare dopo la vittoria. Ora il momento è difficile fuori dal campo, bisogna lasciare tutto da parte e guardare solo noi, solo il Milan, la squadra. Concentrarsi su questo breve tempo. Non porteremo questa reazione tutto l’anno, ma va fatta subito”.

Avverto il rischio? Credo sia normale, per tutti. Dopo aver vinto lo scudetto si vola sull’onda dell’entusiasmo. Con l’Udinese eravamo sotto, non perché non siamo forti. Non c’era la concentrazione giusta, sembrava la giornata 39 della scorsa stagione. Abbiamo vinto, abbiamo festeggiato. Si riparte con un altro campionato”.

Non ancora al top

Tonali parla anche delle sue condizioni fisiche che non lo hanno portato ad essere brillante come al solito: “Purtroppo ho avuto la sfortuna di arrivare a giocare la prima senza aver fatto 90 minuti. Dovevo farlo a Vicenza, così non è stato. Non ero stato titolare per una nostra scelta, con l’Udinese l’ho saltata. Alla fine ho fatto fatica, la settimana sarà molto importante per me”.