Colpo da 9 milioni: Milan, svolta improvvisa

Sembra proprio che il centrocampista, obiettivo dichiarato del Milan, abbia deciso cosa fare del suo futuro nelle ultime ore.

Nonostante Stefano Pioli parli di rosa completa e comunque competitiva, il Milan sta cercando in questi ultimissimi giorni di mercato di definire le ultime operazioni, anche in entrata.

maldini e massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Il centrocampista di quantità e qualità è uno degli obiettivi finali. Un erede di Franck Kessie che potrebbe far comodo per fisicità e dinamismo nel gioco del tecnico rossonero.

Uno dei papabili obiettivi in tal senso poteva sbarcare dalla Danimarca. Un giovane centrocampista con le giuste caratteristiche, molto attraente agli occhi dei dirigenti di via Aldo Rossi.

Stiamo parlando di Raphael Onyedika, nigeriano classe 2001 del Midtjylland. Un talento seguito dal Milan ma che nelle ultime ore sembra aver preso la sua decisione definitiva sul futuro di carriera.

Onyedika ha detto sì al Bruges: accordo trovato, Milan defilato

Il Milan nelle scorse settimane si è spinto fino ad offrire circa 6,5 milioni di euro massimo per Onyedika. Una cifra inizialmente considerata congrua, ma successivamente divenuta troppo bassa per il Midtjylland.

La trattativa si è fermata, proprio per le richieste esose del club danese. A quel punto a mettere i bastoni tra le ruote ci si è messo il Club Bruges, società belga che i dirigenti del Milan ben conoscono.

onyedika
Raphael Onyedika (foto Instagram)

Il Bruges, dopo aver ceduto per ben 35 milioni di euro complessivi Charles De Ketelaere al Milan stesso, hanno virato proprio su Onyedika come colpo in mediana. Un tentativo che sembra andare a buon fine, almeno secondo Luca Bianchini della Gazzetta dello Sport. Pare infatti che i belgi abbiano messo sul piatto 9 milioni, una cifra ritenuta idonea anche dal Midtjylland.

 

A meno di un rilancio a sorpresa del Milan, che dovrebbe offrire almeno 10 milioni per Onyedika, il calciatore nigeriano si trasferirà dunque a Bruges. Un sorpasso importante della squadra belga, che giocherà la Champions League nel girone con Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Porto.

Lo stesso Onyedika giorni fa aveva già espresso una certa predilezione per la società fiamminga, per evitare di fare un passo troppo consistente di carriera: ovvero trasferirsi dalla prima divisione danese direttamente in un top club di Serie A. La Jupiler Pro League belga appare un passaggio intermedio più cauto per un talento ancora da formare.