Milan-Bologna, De Ketelaere e Leao incantano: le pagelle della Gazzetta

I voti e le pagelle assegnate ai calciatori del Milan dopo la prestazione di ieri sera contro il Bologna, che ha visto i rossoneri trionfare.

Una vittoria in scioltezza, da grande squadra. Il Milan ieri sera contro il Bologna ha dimostrato di non aver affatto perso la verve, la brillantezza e la qualità da campione d’Italia.

leao cdk
Rafael Leao e Charles De Ketelaere (©LaPresse)

Un 2-0 che non ammette repliche. Il Milan ha fatto sfogare il Bologna di Sinisa Mihajlovic con il suo possesso palla sterile e quasi mai concreto. I rossoneri hanno colpito sfruttando gli errori avversari e pungendo con qualità offensiva.

Stefano Pioli può essere soddisfatto della seconda vittoria interna stagionale e del primo cleah sheet dell’anno che riporta fiducia anche alla difesa milanista. Ottime anche le prove individuali dei suoi, come si evince dai voti dei quotidiani odierni.

I migliori in casa Milan: primi squilli per CDK

Come ogni day-after che si rispetti, la Gazzetta dello Sport ha pubblicato voti e pagelle dei calciatori del Milan. Punteggi molto positivi dopo una prova massiccia e senza troppi fronzoli.

Le migliori notizie arrivano dalle due stelle, i due calciatori rossoneri con maggiore qualità tra i piedi: Charles De Ketelaere e Rafael Leao. Voto 7,5 per entrambi, con il belga che gioca a tutto campo e si prende gli applausi esaltati di San Siro. Il portoghese fa gol e regala un assist a Giroud, allontanando le voci di mercato.

Bennacer e De Ketelaere (©LaPresse)

Voto 7 invece per Olivier Giroud, che dà spessore alla fase offensiva e segna con una mezza rovesciata il gol del 2-0, dimostrando di essere presente. Stesso punteggio per un Pierre Kalulu sempre gigantesco in difesa, tra anticipi secchi e duelli fisici vinti.

Positive le prestazioni della coppia in mediana: Bennacer e Tonali si prendono un 6,5 meritato, per impegno, sacrificio ed intelligenza tattica che non permette al Bologna di essere mai in superiorità numerica.

I meno brillanti di Milan-Bologna

Sufficienza piena per tutti gli altri rossoneri scesi in campo. Il resto della difesa, da Maignan a Theo Hernandez, se la cava con scioltezza ma senza strafare contro i pericoli bolognesi.

Per la Gazzetta il meno brillante della serata resta Junior Messias. Voto 6 al brasiliano, che gioca con impegno ma appare ancora una volta poco lucido e concreto nelle giocate sulla destra, gettando alle ortiche un paio di contropiedi potenzialmente letali. Da rivedere i subentrati Pobega ed Adli: hanno bisogno di più spazio per dimostrare di essere da Milan.