Chi è Vranckx, l’obiettivo numero uno del Milan per il centrocampo: ruolo e caratteristiche

Dopo un passato nei dilettanti e la rapida ascesa in patria, il belga ha conquistato in una sola stagione anche la Bundesliga. Ora è finito nel mirino di Maldini e Massara.

Oggi le luci dei riflettori sono tutte puntate su Malik Thiaw: il difensore tedesco, ormai ex Shalke04, è approdato a Milano per effettuare le visite mediche. Un nuovo tassello è stato aggiunto al puzzle rossonero, ma Paolo Maldini e Frederic Massara, ad una manciata di giorni dalla fine del mercato, hanno l’obiettivo di regalare a Stefano Pioli il tanto agognato centrocampista.

Vranckx
Vranckx (MilanLive.it)

C’è da riempire il vuoto lasciato da Frank Kessie, passato al Barça lo scorso 4 luglio. E allora torna prepotente il nome del belga Aster Vranckx, sul quale qualche giorno fa si era intromessa ferocemente l’Atalanta. Secondo quanto riportato dal giornalista Gianluca Di Marzio, il Milan ha presentato la prima offerta ufficiale al Wolfsburg. Negli ultimi due giorni si sono, infatti, intensificati i contatti con il club tedesco con l’obiettivo di chiudere l’operazione nel minor tempo possibile: la formula sarebbe quella del prestito con diritto di riscatto, fissato a 12 milioni di euro. Nell’ambiente filtra molta fiducia per la conclusione della trattativa. Ma conosciamo meglio il possibile nuovo mediano del Milan.

Vranckx, un passato nei dilettanti e l’esordio in Bundesliga

Muove i primi passi all’Hoegaarden e, dopo una parabola ascendente nel Tienen, passa prima nel Woluwe Zaventem e poi al Malines. Il centrocampista classe 2003 riesce a mettere in mostra tutto il suo talento, tanto da riuscire ad entrare nel giro della nazionale giovanile del Belgio. Finalmente nel 2016 i giallorossi del Malines gli fanno firmare il suo primo contratto da professionista.

Sono 5 i gol messi a segno nelle 38 gare ufficiali giocate tra il 2019 e il 2021 in Pro League, bottino che lo inserisce di diritto nella white list del Wolfsburg che, con l’esborso economico di circa 8 milioni di euro, riesce a portarlo in Germania.

Esperienza che ha lasciato il segno per il giovane mediano: dopo appena un anno in Bundesliga, Vranckx ha collezionato 16 presenze e 2 reti, attirando l’interesse del Milan che per averlo è disposto a spendere circa 12 milioni.

Come gioca Vranckx

Come mai viene considerato l’erede di KessieAster Vranckx è alto circa 185 centimetri per quasi 80kg. Nonostante l’altezza, è comunque un giocatore dinamico ed agile. Sebbene non sia dotato di una spiccata tecnica individuale, in quanto è considerato un centrocampista di rottura, compensa tale perdita con dei tempi di inserimento eccellenti.

Non un playmaker, ma in ogni caso un centrocampista centrale molto duttile che può agire sia da mediano, a supporto della difesa, sia in posizione più avanzata, a supporto dell’attacco: proprio per queste ragione, in patria, è addirittura paragonato ad Axel Witsel, ma forse è più vicino a Tielemans. Nonostante il dribbling non sia il suo forte, grazie alla sua fisicità riesce a liberarsi molto facilmente dalla pressione degli avversari. Nel Wolfsburg ha giocato principalmente come mediano in un 4-2-3-1: stesso modulo adottato da Pioli nel Milan.

Le cifre dell’affare

Le due squadre si stanno studiando: il club tedesco chiede per il cartellino di Vranckx circa 13 milioni di euro mentre il Milan offrirebbe leggermente di meno. Distanza leggera e che potrebbe colmarsi già nelle prossime ore. Secondo quanto riferisce Gianluca Di Marzio, il Milan avrebbe infatti formalizzato un’offerta ufficiale al Wolfsburg: prestito con diritto di riscatto a 12 milioni di euro. Dopo aver visto sfumare tutti gli obiettivi di mercato, il Milan deciderà sicuramente di chiudere la trattativa già nei prossimi giorni.