Un altro colpo dopo Thiaw: Milan, tutto confermato

Arrivano solo conferme, il Milan si muove per chiudere un altro colpo, verosimilmente l’ultimo di questa lunga estate: è pronto ad arrivare in prestito con diritto di riscatto

Non finirà con Thiaw il calciomercato del Milan. Paolo Maldini e Frederic Massara sono a lavoro per chiudere un altro colpo, quel centrocampista tanto atteso che possa allungare la rosa.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

L’accelerata è arrivata nelle scorse ore, nella notte sono arrivate solo conferme: il club rossonero sta provando a chiudere per Aster Vranckx. E’ il belga classe 2002 il prescelto per migliorare il reparto di centrocampo.

Il calciatore classe 2002 non rientra più nei piani del Woflsburg. Poco feeling con il tecnico Nico Kovac e addio in questi ultimi giorni di mercato praticamente certo. Le distanze sono ormai minime e il Milan conta di chiudere nelle prossime ore.

Mentre Thiaw diventerà un nuovo giocatore dei rossoneri, sostenendo le visite mediche, prima delle firme sul contratto, Maldini e Massara continueranno i contatti con il club tedesco per riuscire a mettere le mani sul giovane centrocampista belga. L’obiettivo è chiudere l’affare, in prestito con diritto di riscatto per una cifra complessiva di circa 11 milioni di euro.

Ore calde

Sulle tracce di Vranckx non mancano i club interessati, c’è anche l’Atalanta ma al fascino del Milan, che negli ultimi anni ha dimostrato di credere moltissimo nei giovani, è difficile dire di no. L’accelerata su Vranckx è avvenuta dopo che si è deciso di mollare Onyedika, accasatosi al Club Brugge, e Onana (il giocatore del Bordeaux potrebbe trasferirsi in Italia, per vestire la maglia dello Spezia). Le condizioni non sono state considerate favorevoli. Come sempre raccontato, il Milan fissa un presso, fa una valutazione del giocatore e difficilmente decide di spingersi oltre.

Con l’acquisto di Vranckx, oltre a quello certo di Thiaw, Stefano Pioli avrebbe tra le mani altri due talenti giovani da plasmare, da far crescere alle spalle dei titolari, che però potranno tornare fin da subito.