Sassuolo-Milan, Pioli pronto a cambiare: tante le novità

Il Milan è pronto a tornare in campo contro il Sassuolo. Sfida in programma domani al Mapei Stadium di Reggio Emilia

Lente di ingrandimento puntata sul calciomercato in casa Milan. Proprio in questi istanti Thiaw si sta sottoponendo alla visite mediche di rito prima di mettere nero su bianco. Nel frattempo Paolo Maldini e Frederic Massara provano a chiudere per Vranckx. Contatti continui con il Wolfsburg per trovare la giusta quadratura del cerchio.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Ma non solo mercato. La Serie A va avanti e non c’è tempo per gioire per le prestazioni di Charles De Ketelaere o Rafael Leao. Oggi è già vigilia di campionato: domani i ragazzi di mister Stefano Pioli sfideranno il Sassuolo. Torneranno così al Mapei Stadium di Reggio Emilia, quel campo che ha regalato la gioia dello Scudetto.

Sarà un Milan, però, diverso, quello che affronterà i neroverdi alle 18.30, in un match valevole per la quarta giornata di Serie A. Il mister pensa, infatti, ad un po’ di turnover, anche perché sabato a San Siro si giocherà il derby, contro l’Inter.

Sono diversi i titolari che potrebbero partire dalla panchina: va verso un turno di riposo Davide Calabria. Il capitano verrà chiaramente sostituito da Florenzi. In difesa si candida per una maglia da titolare anche Gabbia ma alla fine dovrebbero spuntarla Kalulu e Tomori. Più facile che il giovane italiano subentri a partita in corso. Theo Hernandez, sulla sinistra, invece, non si tocca.

Tocca ad Origi

Ma le novità non finiscono qui, anche Tommaso Pobega, dopo qualche minuto con il Bologna, può partire dal primo minuto. Più Tonali che Bennacer al suo fianco. Sulla trequarti c’è aria di rivoluzione, con Saelemaekers, Brahim Diaz e Rebic, in rampa di lancio. L’allenamento di oggi farà più chiarezza, anche se appare difficile rinunciare a Rafael Leao, dopo aver ritrovato goal e assist a San Siro. Il belga appare quello certo di scalzare Messias, per gli altri bisognerà attendere.

In avanti, finalmente, sembra essere arrivato il momento per Divock Origi. L’ex Liverpool sta bene e dopo la panchina contro il Bologna è pronto a giocare, per almeno un’ora di gioco

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Tomori, Theo; Tonali, Pobega; Saelemaekers, Diaz(De Ketelaere), Leao (Rebic); Origi