Milan, il primo “colpo” ufficiale di Cardinale: un accordo storico

Il primo “colpo” di Cardinale è un accordo storico: è stato ufficializzato stamattina negli USA ed è una grande novità

Da ieri è ufficiale: il Milan è nelle mani di RedBird, il nuovo fondo americano guidato da Gerry Cardinale. Il nuovo proprietario del club rossonero sarà a San Siro sabato per assistere al derby contro l’Inter: è la sua prima volta in assoluto. Il suo progetto per il Milan è davvero straordinario: è riuscito a coinvolgere nell’operazione tanti investitori di spicco, in particolar modo la holding che controlla i New York Yankees.

Cardinale
Cardinale (LaPresse)

La notizia ha fatto il giro del mondo: ne hanno parlato tutte le tv e giornali più importanti degli Stati Uniti. E il legame con gli Yankees è subito ben visibile: è ufficiale infatti l’accordo fra il Milan e il Network YES, che trasmette tutte le partite degli Yankees e non solo, per la trasmissione di tutte le partite dei rossoneri in differita.

Milan a RedBird: inizia una nuova era

RedBird ha quindi preso ufficialmente il controllo del Milan dalle mani di Elliott. Che, come sappiamo, resterà nel Club con una quota di minoranza. Nel comunicato pubblicato ieri ci sono anche le prime dichiarazioni di Cardinale, il quale ha spiegato di voler fare di tutto per tenere il Milan ai vertici dell’Europa e d’Italia. Un progetto ambizioso, che punta molto sui giovani e sulla valorizzazione del marchio. Fra i soci di RedBird, oltre agli Yankees, c’è anche un fondo con sede a Los Angeles che ha fra gli investitori LeBron James, la super stella della NBA, così come altri volti noti dello spettacolo e non solo. Insomma, è appena iniziata una nuova era. Il futuro è adesso.