Addio Milan scritto: può arrivare subito

Può ancora lasciare il Milan. Il calciomercato non è chiuso in alcuni paesi: ecco dove potrebbe andare. Il giocatore è fuori dal progetto

E’ stato un mercato scoppiettante, quello che ha visto il Milan, protagonista nelle ultime ore. Paolo Maldini e Frederic Massara hanno messo a segno un tris di acquisti, che ormai nessuno si aspettava.

Casa Milan
Casa Milan (©LaPresse)

Soprattutto l’arrivo di Sergino Dest ha stupito davvero tutti. La trattativa che ha portato in Italia l’ex Barcellona è stata velocissima. Il Milan ha mostrato una tempestività davvero rara nell’ultimo periodo. Il giocatore darà un’alternativa su entrambe le fasce, come terzino, ma all’occorrenza potrà giocare anche come esterno alto.

Dest, l’ultimo acquisto del Diavolo, si è andato così ad aggiungere a Thiaw e Vranckx, che hanno coperto le lacune in difesa e a centrocampo. Il Milan, ancora una volta, ha deciso di investire sui giovani, toccherà a Stefano Pioli plasmarli.

La Rosa dei rossoneri, oggi, è certamente più lunga, con molte più alternative. La speranza è che i volti nuovi Vranckx e Pobega non facciano rimpiangere Franck Kessie. Ci vorrà del tempo affinché i due centrocampisti trovino i meccanismi giusti. Saranno loro a dover dare il cambio a Tonali e Bennacer in queste partite, in attesa del ritorno a disposizione di Rade Krunic dall’infortunio.

Niente spazio e possibile addio

Bakayoko
Bakayoko (©LaPresse)

Praticamente impossibile, che Tiemoué Bakayoko rientri nelle rotazioni di Stefano Pioli. Alla fine la partenza del francese non c’è stata. E’ la sesta scelta per due posti e per l’ex Napoli non ci sarà spazio. Il centrocampista ne è consapevole ma ieri non è stato trovato l’accordo per la risoluzione del contratto. Si è lavorato – come vi abbiamo raccontato – fino all’ultimo minuto per separarsi ma senza successo.

Bakayoko non è mai stato totalmente convinto di lasciare Milano. Ora le possibilità che vada via non sono molte anche se non mancano le possibili destinazioni: in Turchia, ad esempio, il calciomercato è ancora aperto. Sono diverse le squadre a cui non mancano le disponibilità economiche per acquistarlo.

Non è da escludere la pista russa, dove chiude l’8 settembre, o qualche meta esotica, come il Qatar (scadenza 15 settembre). Difficile, ma non impossibile, uno sbarco in Grecia. Ma è evidente che il suo addio è scritto.