Dest: “Amo il Milan, ho parlato con Kessie. Terzino ruolo congeniale”

Sergino Dest si presenta come nuovo rinforzo del Milan: il laterale statunitense parla del suo ruolo e delle sue caratteristiche.

Il colpo finale del calciomercato rossonero è stato Sergino Dest, arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Barcellona. Un’operazione lampo nata dopo l’infortunio di Alessandro Florenzi, che dovrebbe rimanere fuori per un po’ di tempo. Serviva un sostituto sulla fascia destra ed è stato trovato in fretta.

Serginho Dest
Serginho Dest (Foto AC Milan)

Il classe 2000 statunitense, ma nato in Olanda, aveva impressionato ai tempi dell’Ajax e importanti club europei lo volevano. Il Barcellona nel 2020 lo aveva strappato alla concorrenza del Bayern Monaco, però poi il rendimento è stato al di sotto delle aspettative. Trattandosi di un giovane, ha ancora la possibilità di dimostrare di poter diventare un ottimo giocatore.

Paolo Maldini e Frederic Massara hanno valutato più opzioni, poi hanno scelto lui e hanno chiuso in fretta l’affare. Nel caso in cui venisse esercitata l’opzione di acquisto, al Barça andrebbero versati circa 20 milioni di euro. Anche l’Inter ci aveva pensato, però lui ha preferito il Diavolo.

Milan, Sergino Dest si presenta

Dest ha parlato ai canali ufficiali del Milan e ha commentato così il suo trasferimento in Italia: “Tutto è successo molto in fretta, in un giorno. Ho dovuto prendere una decisione molto velocemente e cambiare vita, squadra, paese e cultura. Amo questo club, per il quale avrei sempre voluto giocare da ragazzo. È un bello step per me, una buona occasione per giocare. Sono felice e onorato di giocare per questo club, darò il massimo”.

Successivamente si è espresso sulla Serie A, un campionato che ha osservato e dove spera di poter fare bene: “Ho visto alcune partite. Per me è un campionato nuovo e di alto livello. Dovremo affrontare degli ottimi avversari, ma sul petto abbiamo lo Scudetto e vogliamo conservarlo anche per la prossima stagione”.

Sergino ha poi parlato del suo ruolo in campo: “Da ragazzo giocavo come ala, poi anche da terzino. Abbassarmi a giocare da terzino è stata una buona idea, perché mi ha permesso di mostrare le mie qualità sia in fase offensiva sia in quella difensiva. Ho una buona resistenza e ricopro tutta la fascia. Per me si tratta del ruolo più congeniale, a destra o a sinistra. Questo mi ha aiutato a diventare un giocatore professionista”.

L’ex talento dell’Ajax è molto felice di indossare la maglia rossonera: “Il Milan è tornato. Sta facendo molto bene, ha vinto il campionato e sento che sta tornando ai livelli di quando ero ragazzo e guardavo le partite del Milan. Per me è la scelta giusta e il momento perfetto per arrivare qui con questi compagni. Faremo tutto per riportare il club dove merita di essere”.

A Barcellona ha conosciuto Franck Kessie nelle scorse settimane e gli ha domandato qualcosa sull’ambiente milanista: “Ho parlato un po’ con Kessie, che ha giocato qui. Mi ha detto solo cose positive e questo mi ha aiutato”.

Dest indica il suo giocatore preferito che ha visto con la divisa del Milan: “Qui hanno giocato tantissimi campioni, ma Ronaldinho per me è stato il massimo, una gioia da vedere. Mi piacciono molto i brasiliani che hanno giocato nel Milan, in quel gruppo c’era anche Kakà. Ero quasi ossessionato da loro e li guardavo sempre”.

Il terzino statunitense ha grande voglia di guadagnarsi spazio nella squadra di mister Pioli: “Voglio giocare anche in vista del Mondiale, ma non solo per quello. Mi hanno dato una grande opportunità e non ci ho pensato due volte. Ho accettato subito, voglio giocare con lo Scudetto sul petto. Per me è stato facile prendere la decisione”.

Infine un messaggio ai milanisti: “Ciao tifosi, sono Sergino. Sono pronto a dare il massimo, sono felice e orgoglioso di essere qui. Sono in un club importante che ha vinto lo Scudetto e sono pronto. Ci vediamo presto”.