A San Siro per il derby: tutto confermato, possibile sorpresa

Presenze importanti sabato a San Siro in occasione del derby Milan-Inter: ci sarà Gerry Cardinale, numero 1 di RedBird, ma non solo.

Il Milan ha appena cambiato proprietà, passando a RedBird Capital Partners e i tifosi sono curiosi di vedere all’opera la nuova proprietà. Le premesse sembrano buone, anche perché la società americana negli Stati Uniti ha contatti di alto livello e ciò può favorire la crescita del club.

Gerry Cardinale
Gerry Cardinale, numero 1 di RedBird Capital Partners (©Ansa Foto)

Gerry Cardinale ha progetti importati e gli va dato il tempo di metterli in atto. Intanto è atteso in Italia nelle prossime. Infatti, sabato sarà presente a San Siro per assistere al derby di campionato Milan-Inter. Sarà la sua prima uscita ufficiale da proprietario del club. La sua presenza dovrebbe dare ulteriore stimolo alla squadra per fare un buon risultato.

La Gazzetta dello Sport scrive che potrebbero esserci anche Paul e Gordon Singer in tribuna. Anche se il fondo Elliott ha venduto le sue quote azionarie e RedBird, ha comunque prestato dei soldi a Cardinale per acquistarne una parte e dunque rimane in orbita rossonera. Si tratta della pratica del vendor loan, non inusuale nel mondo degli affari.

La nuova proprietà conta di restituire il prestito senza problemi e su questo fronte non c’è alcuna preoccupazione. RedBird Capital Partners è una società solida e in espansione. Può rivelarsi il soggetto giusto per rilanciare il Milan a grandissimi livelli. Tra i progetti che Cardinale vuole realizzare c’è, ovviamente, anche il nuovo stadio. Questo è fondamentale e se non ci sarà la possibilità di costruirlo a San Siro, si migrerà a Sesto San Giovanni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)