Dida svela il segreto di Maldini ed esalta Maignan: non ha dubbi

Le parole di Nelson Dida, in vista del derby, su Maignan, Maldini e De Ketelaere: ecco le sue dichiarazioni a La Gazzetta dello Sport

Poche ore è sarà derby. Il Milan di Stefano Pioli affronterà l’Inter allora 18.00 allo stadio San Siro di Milano. Uno dei protagonisti del match sarà certamente Mike Maignan.

Nelson Dida
Nelson Dida (©LaPresse)

Il francese ha fatto totalmente dimenticare Gianluigi Donnarumma. L’anno scorso è stato decisivo con tantissime parate importanti. Lo è stato anche a Reggio Emilia, con il primo rigore respinto in Serie A.

Il derby, in cui Olivier Giroud si è girato, era stato certamente il migliore in campo. Maignan è stato fantastico, lo scorso campionato, e un po’ di merito ce l’ha anche Nelson Dida.

Il brasiliano, preparatore dei portiere, è stato fondamentale nella crescita del francese: “All’inizio ha fatto un po’ di fatica ma poi ha imparato tanto in così poco tempo che è sorprendente – afferma l’ex numero uno del Milan a La Gazzetta dello Sport – Per me è stato bellissimo aver contribuito alla sua formazione. Maignan è eccezionale sia dal punto di vista tecnico che umano”.

Testa al derby

Charles DeKetelaere
Charles DeKetelaere (©LaPresse)

Impossibile non parlare del derby e di uno dei possibili protagonisti: “Il derby è differente – prosegue Dida -, non è vero che tutte le partite sono uguali. Non parlo di tensione o ansia ma di adrenalina, di carica positiva e di voglia di prevalere. De Ketelaere come Kaka? Avrà bisogno di tempo per esprimersi. Ha tutto per essere un campione”.

Parole importanti anche per Paolo Maldini e Zlatan Ibrahiovic – “Paolo è una persona eccezionale, in campo è stato un campione, anzi il campione, un leader e un compagno leale. Quando ha smesso è stato bravo a prendersi del tempo, a osservare da lontano, a stare con la famiglia. Questo lo ha aiutato a diventare il dirigente vincente che è oggi”.

Ibra decisivo? “Lo è sempre stato e lo sarà ancora. E’ nel suo Dna”