Futuro al Milan: Cardinale ha già scelto

Arriva la conferma: Gerry Cardinale e Red Bird hanno deciso di puntare ancora su di lui al Milan. La scelta trova conferme sulle pagine de La Gazzetta dello Sport

E’ iniziato con un successo l’avventura da proprietario del Milan di Gerry Cardinale. Dopo il closing, ufficializzato il 31 agosto, il numero uno di RedBird ha deciso di presenziare al derby. Una presenza che ha portato fortunata ai rossoneri, che hanno battuto 3 a 2 i cugini dell’Inter. 

Cardinale-Maldini
Cardinale-Maldini (©LaPresse)

Gerry Cardinale ha potuto godersi la prestazione degli uomini di Stefano Pioli, in particolare quelle di Rafael Leao. Ci sarà tempo per risolvere la questione rinnovo, al momento andranno sbrigate altre questioni. Ieri Cardinale è stato a Milanello, dove ha incontrato lo staff, i dirigenti e tutta la squadra. Ha parlato, per la prima volta ai giocatori, congratulandosi con loro, per vittoria nel derby.

Come raccontato, nei giorni scorsi, la nuova era, targata Red Bird, inizierà ufficialmente giorno 14 settembre. Giorno in cui è stata convocata l’assemblea dei soci rossoneri per la nomina del nuovo CdA.

Le scelte di RedBird

Scaroni-Gazidis
Scaroni-Gazidis (©LaPresse)

Per quanto riguarda la parte sportiva, i dubbi sono stati sciolti a giugno, quando sono arrivati i rinnovi di Paolo Maldini e Frederic Massara. Continuerà a lavorare con il Milan, chiaramente, anche M0ncada e tutto l’apparato scout che ha fatto la differenza in questi anni.

I dubbi in queste settimane sono, invece, legati al futuro di Ivan Gazidis. L’Amministratore Delegato, espressione massima di una proprietà, vedrà scadere il proprio contratto il prossimo novembre. Si fa il nome di Giorgio Furlani per la sua successione ma non sono escluse sorprese.

Chi manterrà la propria carica è Paolo Scaroni. La Gazzetta dello Sport, conferma, che RedBird è pronto a confermare l’italiano come presidente del Milan. In queste ultime settimane in merito al numero uno del Milan sono circolate anche diverse voci legate ad un suo impegno in politica. Escluso, invece, un suo impegno alla guida della Fondazione Milano-Cortina 2026.