“Come Vlahovic”: Milan, la richiesta spaventa Maldini

Una richiesta che potrebbe mettere pressione eccessiva al Milan è giunta da parte del noto calciatore, ancora in bilico.

Come mostrato anche ieri dalle tabelle esposte dopo la fine del calciomercato estivo, il Milan è risultata una delle società più virtuosa durante l’ultima sessione 2022.

Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Poco più di 40 milioni di euro spesi, riscatti compresi, e monte-ingaggi abbassato rispetto allo scorso anno. Le partenze di Kessie e Romagnoli e lo stipendio abbassato ad Ibrahimovic consente al Milan di avere meno spese per la stagione appena iniziata.

Un risparmio che potrebbe agevolare le prossime mosse interne dei dirigenti. Vale a dire alcuni rinnovi contrattuali che dovranno essere discussi e messi in pratica entro la fine dell’anno, per evitare cessioni dolorose.

Maldini, cruccio Leao: la richiesta per blindarlo è altissima

Su tutti, fa parlare di sé il rinnovo di Rafael Leao. Il portoghese è considerato un intoccabile in casa Milan e la doppietta nel derby di sabato ha confermato come sia un calciatore decisivo e fondamentale per il gioco offensivo dei rossoneri.

Il problema è che il contratto di Leao scadrà a giugno 2024 ed attualmente percepisce “solo” 1,4 milioni netti a stagione. Troppo poco per uno dei top-player dell’intera Serie A italiana. Ecco perché Paolo Maldini deve provare a spingere in queste settimane e trovare un accordo per blindare il classe ’99.

tonali leao
Tonali e Rafael Leao (©LaPresse)

Una trattativa che però appare molto difficile, in particolare per le richieste economiche elevate di Leao e del suo entourage. Jorge Mendes, agente del portoghese, è un osso duro e non intende scendere troppo a patti. Inoltre, secondo TMW.com, Leao avrebbe un’idea ben precisa sul suo futuro stipendio: vuole percepire lo stesso ingaggio di Dusan Vlahovic.

L’attaccante serbo della Juventus è, proprio insieme a Leao, considerato il miglior talento Under-23 del calcio italiano attuale. Dunque se Vlahovic percepisce già 7 milioni di euro netti a stagione, anche il milanista vuole essere gratificato nello stesso modo. Inoltre Leao ha già vinto uno Scudetto e gioca la Champions da un paio di anni, mentre lo juventino non ha ancora ottenuto alcun trofeo.

Una proposta, da circa 7 milioni di euro annui, che spaventa Maldini. Infatti in casa Milan vige la regola del monte-ingaggi sostenibile, tant’è vero che attualmente il calciatore più pagato del club è Theo Hernandez che ne prende 4 a stagione. La trattativa partirà dunque con qualche complicazione inaspettata. Non resta che sperare al Milan che il neo proprietario Gerry Cardinale sia meno virtuoso di Elliott e faccia qualche eccezione per i rinnovi onerosi.