Esclusi dalla Champions: Milan, arriva l’annuncio

Pioli torna a parlare dei giocatori esclusi dalla lista UEFA: ci sono alcuni dei nuovi rinforzi, ha fatto altre scelte ma li tranquillizza.

Inizia la fase a gironi della Champions League 2022/2023 e il Milan stasera debutta contro il Salisburgo in trasferta. Un impegno da non sottovalutare, la squadra austriaca è un’avversaria ostica da affrontare.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

I rossoneri sono consapevoli di non poter prendere sottogamba questa partita, sarebbe un clamoroso errore. Certamente il gruppo di Stefano Pioli è consapevole della propria forza e di essere superiore, però deve dimostrare tutto sul campo. L’approccio deve essere quello giusto, in Champions League non ci sono match semplici.

Nella passata edizione della competizione il Diavolo ha faticato più con il Porto che con rivali più blasonate come Liverpool e Atletico Madrid. C’è grande curiosità di vedere che tipo di gara ci sarà alla Red Bull Arena, con i padroni di casa che sono abituati a giocare a viso aperto e che possono creare delle difficoltà.

Pioli su Salisburgo ed esclusi dalla lista Champions

Mister Pioli ha parlato ai microfoni di Milan TV di questa partita delicata contro il Salisburgo: “Si tratta di un match importante. L’esperienza dell’anno scorso ci potrà essere di aiuto, ci ha fatto crescere. Adesso bisogna dimostrare che possiamo fare risultati positivi in Europa. Non ci sono gironi e gare facili. Nella passata stagione il Salisburgo ha superato il girone senza mai perdere in casa, neppure contro il Bayern Monaco agli ottavi”.

L’allenatore rossonero è consapevole che la squadra austriaca vada affrontata con massimo rispetto e attenzione, cercando però di applicare la filosofia di calcio mostrata finora: “Sono abituati a giocare per vincere, sono una squadra offensiva e veloce. Forse potremmo soffrire un po’ difensivamente, ma possiamo trovare spazi in avanti. Dobbiamo giocare con grinta e determinazione. Bisogna portare in campo le nostre idee di gioco, serviranno lucidità e attenzione”.

Pioli è stato interpellato anche sulla lista UEFA, dove ci sono un po’ di nuovi giocatori (Thiaw, Vranckx e Adli) rimasti fuori e che certamente sono dispiaciuti: “Tutti i calciatori meriterebbero di giocare la Champions League. Nei ruoli nei quali avevamo più di due giocatori abbiamo dovuto effettuare delle scelte. I nuovi sono stati forse un po’ penalizzati, la l’inserimento non può essere immediato. Speriamo di dargli la possibilità di entrare più avanti”.