Milan multato dopo il derby: il motivo

Le decisioni del Giudice Sportivo dopo la quinta giornata di Serie A, con il Milan che ha ricevuto una sanzione piuttosto pesante.

Come di consueto durante la settimana, il Giudice Sportivo ha analizzato tutti gli episodi arbitrali e le scorrettezze accadute sui campi da gioco nell’ultima giornata di Serie A.

curva sud milan
La coreografia della Curva Sud Milan (©LaPresse)

Poco fa è uscito il responso su provvedimenti e sanzioni decisi dal giudice Gerardo Mastrandrea e dai suoi collaboratori riguardo la quinta giornata del campionato di massima serie.

Il Milan, dopo la vittoria per 3-2 nel derby di sabato scorso, è stato punito in maniera tutt’altro che lieve dal suddetto giudice. Colpa di alcuni atteggiamenti avvenuti sugli spalti durante il match contro l’Inter.

5 mila euro di multa al Milan dopo il 3-2 all’Inter

La nota pubblicata dal sito istituzionale della Lega Serie A parla di un’ammenda di 5 mila euro nei confronti del Milan. Una multa salata per la società rossonera, colpa di qualche facinoroso che era presente al derby di sabato a San Siro.

Pare che durante il primo tempo di Milan-Inter siano volate in campo alcune bottigliette di plastica, lanciate dal settore dei tifosi rossoneri. Una manifestazione poco sportiva e anche piuttosto deprecabile che ha inevitabilmente visto il Milan come responsabile.

Questo il testo del Giudice Sportivo a riguardo: Ammenda di 5 mila euro al Milan per avere suoi sostenitori, al 21′ del primo tempo, lanciato nel recinto di gioco tre bottigliette di plastica”.

San Siro Milan
San Siro Milan (©LaPresse)

Nessun provvedimento invece nei confronti dell’Inter, nonostante siano stati resi noti alcuni cori offensivi e di stampo razziale da parte di alcuni sostenitori nerazzurri ed indirizzati verso la squadra ed il tifo milanista.

Il Milan invece non vedrà alcun calciatore fermato per squalifica in vista della 6.a giornata di Serie A. Si registrano solo la terza ammonizione stagionale per Theo Hernandez e la prima sanzione ufficiale per Giroud, Leao e De Ketelaere.