“E’ cambiato tutto”: la richiesta di Leao che stupisce il Milan

Le ultime sul futuro del calciatore del Milan, che resta un vero e proprio cruccio sia sul mercato sia per la permanenza rossonera.

La stagione sportiva 2022-2023 è ormai entrata nel vivo, visto che sono cominciate anche le competizioni europee in questa settimana. Ma non si smette ancora di parlare di calciomercato.

leao
Rafael Leao (©LaPresse)

Più che di colpi futuri in entrata, in casa Milan si ragione sul fronte rinnovi. Trattative vere e proprie quelle che i dirigenti dovranno imbastire con i vari agenti ed intermediari per blindare i propri pupilli.

Oggi è giunta l’ufficialità del prolungamento fino al 2025 di Rade Krunic, jolly che Stefano Pioli ha sempre considerato prezioso. Ma c’è un altro argomento che tiene banco dalle parti di Casa Milan e che fa preoccupare il club.

Stiamo parlando della situazione di Rafael Leao. Nota la situazione dell’attaccante, che ha il contratto in scadenza a giugno 2024 e percepisce uno stipendio lontano dagli standard ‘top’, ovvero da 1,4 milioni netti a stagione.

Leao, prolungamento e contenzioso con lo Sporting: i crucci del Milan

Il Milan ha provato già mesi addietro ad impostare la trattativa per il rinnovo con Jorge Mendes. Ma non si è ancora arrivati a dama, anzi, secondo le ultime indiscrezioni le richieste di Leao sarebbero cambiate totalmente.

Inizialmente i rossoneri pensavano di potersela cavare triplicando l’attuale ingaggio del portoghese, arrivando dunque ad un accordo da 4,5 milioni netti a stagione fino al 2026.

Ma oggi la questione è cambiata. L’entourage di Leao avrebbe avanzato proposte chiare e nette. Lo ha rivelato Carlo Laudisa, giornalista ed esperto di mercato, sul canale Youtube di Carlo Pellegatti.

Questa la sintesi sul fronte Leao: “La richiesta di ingaggio è cambiata. Leao ora vuole 7 milioni netti, non di meno. Inoltre c’è la questione relativa al contenzioso con lo Sporting Lisbona. Il TAS ha costretto al pagamento di una multa da 19 milioni di euro circa, da dividersi tra Leao e il Lille. Inizialmente il Milan si era proposto di anticipare metà della parte destinata a Leao, ora invece l’entourage chiede ai rossoneri di pagare l’intera parte ed esonerare il calciatore da questo onere“.

Una proposta non certo favorevole alle casse del Milan. Oltre ad alzare il monte-ingaggi in maniera sensibile per trattenerlo, Leao vuole anche che il suo attuale club provveda ad estinguere il suo debito sanatorio con il Tribunale sportivo, nonostante il Milan abbia zero responsabilità in questa vicenda.