Pioli costretto a cambiare il Milan: è il turno dei nuovi

Stefano Pioli è pronto a cambiare. Diversi giocatori potrebbe riposare, contro la Sampdoria, in vista del match con la Dinamo Zagabria

E’ tempo di cambiare. Il Milan visto a Salisburgo non ha certo impressionato per freschezza atletica. Molti calciatori hanno pagato il doppio impegno ravvicinato, non riuscendo ad esprimersi al meglio.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Stefano Pioli, come ammesso, era convinto che tutti i giocatori avessero recuperato dalle fatiche, fisiche e mentali, del derby, ma così non è stato. Diversi elementi, schierati titolari contro gli austriaci, per la prima partita della fase a gironi di Champions League, hanno faticato più del previsto.

Olivier Giroud, ad esempio, non è riuscito ad incidere come fatto sabato scorso. L’attaccante francese ha bisogno di riposare ed è il primo indiziato a sedere in panchina, contro la Sampdoria. Non ha brillato nemmeno il capitano Davide Calabria.

E’ molto probabile che sabato, contro gli uomini di Marco Giampaolo, scendano in campo dal primo minuto sia Divock Origi che Sergino Dest. Ma saranno diversi i cambi di Stefano Pioli.

Il tecnico del Milan è pronto ad attingere dalla lunga rosa, dando una possibilità a chi ha giocato meno ed è più fresco, rispetto ad altri. Fiducia a Tommaso Pobega, che farà rifiatare uno tra Sandro Tonali e Ismael Bennacer.

Dovrebbe esserci spazio anche per Simon Kjaer, che dopo aver giocato titolare contro il Sassuolo, scalpita per avere un’altra occasione. Si preannuncia un turno di stop per Pierre Kalulu. Sarà così Fikayo Tomori ad affiancare l’esperto danese.

Dubbi sulla trequarti

Charles De Ketelaere
Charles De Ketelaere (©LaPresse)

De Ketelaere o Brahim Diaz? Il belga ha bisogno di giocare per entrare nei meccanismi di squadra ma contro i blucerchiati potrebbe farlo a partita in corso. Rischia una nuova panchina Adli, visto, al momento, come alternativa all’ex Club Brugge e allo spagnolo.

Sulla sinistra Rafael Leao sarà chiamato all’ennesima partita dal primo minuto. Ante Rebic, così come Rade Krunic, si è allenato, anche ieri, a parte. Difficile immaginare un suo recupero. Sulla destra, invece, sarà ballottaggio per tutta la stagione: è molto probabile che sia Saelemaekers a spuntarla su Messias, dopo la grande prova  a Salisburgo.