Retroscena Milan, affare sfumato: “Ha scelto di restare”

Il Milan è stato molto vicino ad ingaggiare un calciatore a titolo definitivo, ma è stato lui stesso a declinare la proposta.

Il calciomercato estivo si è concluso una settimana fa. Il bilancio dei movimenti del Milan può considerarsi positivo, visto che i dirigenti hanno arricchito la rosa e alleggerito il monte ingaggi.

Paolo Maldini (©LaPresse)

Diversi i volti nuovi, tanti dei quali sono calciatori giovani e di prospettiva, ai quali servirà certamente un periodo di assestamento prima di poter essere considerati utili alla causa.

Pochi i rimpianti estivi per Paolo Maldini e compagnia, se non quelli che portano ai nomi di Botman e Renato Sanches, entrambi cercati per settimane e poi decisi a prendere altre strade. Ma c’è anche un altro ex obiettivo che poteva vestire il rossonero, tanto da essere vicino al trasferimento poi sfumato.

La confessione del presidente: “Poteva andare via, ha scelto di restare”

Il Milan ha trattato in estate con il Club Bruges per l’acquisto di Charles De Ketelaere. Ma non soltanto: i rossoneri avevano imbastito una trattativa anche per un altro talento dei neroazzurri belgi.

Il profilo che interessava era quello di Noa Lang, esterno offensivo olandese classe ’99, un calciatore rapido e molto tecnico che sarebbe risultato utile su entrambe le corsie laterali nel 4-2-3-1 di Pioli.

Lang
Noa Lang (©LaPresse)

Il Milan ha mollato la pista Lang, spingendosi su altre priorità di mercato. Ma il suo acquisto era più che possibile, soprattutto nel mese di luglio. Lo ha confermato il patron del Bruges, Bart Verhaeghe, intervistato dal portale belga nieuwsblad.be.

Noa ha ricevuto diverse offerte, alcuni club hanno dialogato con lui, come Milan o Leeds. Per noi aveva il via libera di andarsene, ma alla fine ha scelto di restare. È un ragazzo molto selettivo: ha ricevuto una proposta da 18 milioni dal Lille ma l’ha rifiutata. Alla fine ha preso la decisione e ci ha detto di voler rimanere. Ora puntiamo molto sul suo carattere e la sua classe”.

Dunque Lang ha glissato sulla corte del Milan, forse poco convinto dal ruolo che avrebbe occupato in maglia rossonera. Oggi è un titolarissimo del Bruges e fa parte del giro della Nazionale olandese. Ma chissà che in futuro il Milan non possa tornare sul 23enne, magari convinto dal buon andamento dell’ex compagno di squadra De Ketelaere.