Giampaolo sbotta in diretta: “Arbitraggio a senso unico dopo l’espulsione”

Le parole di Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria dopo la sconfitta con il Milan di questa sera a Marassi.

Molto teso e nervoso Marco Giampaolo. Il tecnico della Sampdoria non ci sta e dopo la sconfitta con il Milan ha parlato del match e degli episodi arbitrali a Sky Sport:

giampaolo
Marco Giampaolo (Ansa Foto)

“Sono incazzato, potevamo fare risultato. Il Milan è squadra molto forte, anche per motivazioni. L’espulsione di Leao era sacrosanta, dopo l’arbitro ha arbitrato a senso unico come se dovesse mettere a posto qualcosa. Tutte le decisioni sono state contrarie. E poi non credo si debba arbitrare con arroganza. Non si può dirigere andando a pizzicare ogni tipo di reazione”.

Sulle provocazioni nella direzione del signor Fabbri: “Sono stato espulso pochissime volte in carriera, non ho mai avuto problemi con il quarto uomo. Il cartellino oggi era facile, l’arbitro ribadiva sempre la sua prepotenza, come dire il pallone è mio lo gestisco io. Non c’era bisogno, il Milan è forte e non ha bisogno di nulla. La Samp deve essere rispettata”.

Il motivo della sua espulsione: “Gli ho dato del coglione ed è giusto che mi abbia espulso. Ma non devi gestir così la partita, devi essere più ragionevole. E ne perdi il controllo”.