Si sta allenando con la Primavera: Milan, il piano per recuperarlo

Le ultime da Milanello fanno sapere come un calciatore di prima squadra del Milan stia svolgendo un recupero particolare.

Uno dei reparti più in crisi nel Milan attuale è certamente l’attacco. Non perché stia sfigurando, bensì per i tanti, troppi problemi fisici dei facenti parte di questa zona.

allenamento
Allenamento a Milanello (©LaPresse)

Solo Olivier Giroud è a disposizione di mister Pioli in questo momento. Il Milan infatti deve fare i conti con gli infortuni di Rebic e Origi, alla lungodegenza di Ibrahimovic e persino con la squalifica in campionato di Rafael Leao.

Un altro attaccante, sul quale il Milan ha scelto di investire in maniera concreta da qualche mese, sta affrontando guai fisici non di poco conto. Stiamo parlando di Marko Lazetic, classe 2004 di ruolo centravanti.

Lazetic in Primavera, ma non è una retrocessione

Lazetic, giunto al Milan a gennaio scorso dalla Stella Rossa di Belgrado, non è riuscito ancora a mettersi in mostra con la prima squadra. Se non in qualche amichevole pre-campionato.

In molti aspettano di assistere alle sue giocate, vedere seriamente se Lazetic rispetterà le ottime dicerie sul suo conto. Ma i problemi muscolari non smettono di ammorbarlo.

Marko Lazetic
Marko Lazetic (Foto AC Milan)

A settembre il giovane serbo ha sofferto di un affaticamento muscolare, che lo ha tenuto fuori dai ranghi per qualche giorno di troppo. Per questo motivo lo staff rossonero ha preso una decisione: far lavorare Lazetic con la formazione Primavera, guidata da Ignazio Abate.

Non certo una retrocessione per il 18enne attaccante, bensì un pieno specifico per fargli ritrovare la condizione e mettere minutaggio nelle gambe. Lazetic si allenerà con i giovani rossoneri e potrebbe anche presto tornare in campo proprio nel campionato Primavera. Per poi magari gradualmente tornare a disposizione di mister Pioli.

La speranza dei rossoneri è di scoprire a breve finalmente le qualità di Marko Lazetic, soprattutto in questo periodo in cui l’attacco è sguarnito per i numerosi infortuni. Ma prima servirà recuperarlo per bene, e vederlo esplodere in Primavera prima del grande salto di qualità.