Milan-Napoli, chi al posto di Leao: la scelta più probabile

Dopo la bella vittoria in Champions contro la Dinamo Zagabria, il Milan è pronto ad affrontare il Napoli ma senza il suo fuori classe: Rafael Leao. Ecco come Pioli potrà sostituire il gioiellino portoghese.

Stefano Pioli non è di certo uno di quegli allenatori che si crogiola nei propri risultati e nelle vittorie della propria squadra. Ieri sera, una volta archiviato il caso Dinamo Zagabria, si è immediatamente proiettato sulla sfida contro il Napoli.

Rafael Leao esulta dopo un gol
Rafael Leao esulta dopo un gol (©LaPresse)

Partita chiusa e neutralizzazione del problema numero uno: Mislav Orsic, che è però riuscito a trovare l’ennesimo gol con la maglia della Dinamo. Nulla di preoccupante, tuttavia, se si pensa che il Milan sia riuscito comunque a portare la gara a casa, trovando la prima vittoria in Champions. Stefano Pioli sa, però, che la settimana è lunga.

Saelemaekers: l’esterno belga fa impazzire il Meazza

Dopo un esordio in Champions scoppiettante, contro il Salisburgo – con tanto di gol all’esordio nella competizione europea – Alexis Saelemaekers ha timbrato il cartellino anche contro la Dinamo Zagabria. Il belga sta dimostrando grande lucidità e pragmatismo in questo avvio di campionato. Brillante e tecnico, l’esterno ex Anderlecht si è dimostrato indispensabile in queste prime gare di coppa e di Serie A. Schierato a destra, può davvero far male con i suoi sprazzi da campione. Il Milan lo ha già incoronato MVP nell’ultima gara di Champions League.

Dopo la vittoria contro i croati, il Milan va ora incontro al big match contro il Napoli. Una partita da vertice se si pensa che entrambe le compagini, insieme all’Atalanta, occupino i primi tre posti della classifica di Serie A a pari punti. Certamente una partita importante ma non decisiva, parafrasando l’allenatore parmigiano, che ora vuole dimostrare davvero quanto vale questo Milan.

Ma è inutile girarci intorno: durante Sampdoria-Milan il fuoriclasse rossonero Leao ha rimediato un cartellino rosso per somma di ammonizioni e sarà dunque assente contro i partenopei. E quindi la domanda sorge spontanea. Come si sostituisce Leao? La risposta potrebbe essere molto più semplice di quanto non si pensi.

Come si sostituisce Leao?

Domanda che è stata posta da i microfoni di Sky, nell’intervista dopo la gara di Champions, all’allenatore del Milan, il quale ha risposto: “Sicuramente non avremo le stesse caratteristiche, anche perché non siamo in possesso di un vero attaccante. È certo che proveremo a sviluppare soluzioni e posizioni diverse. Proveremo giocare una grande partita contro un grande avversario”.

Molto probabilmente Pioli opterà per il solito 4-2-3-1 con la classica difesa a quattro composta da Calabria, Kalulu, Tomori e Theo Hernandez davanti a Maignan. Tonali e Bennacer in Mediana e De Ketelaere sulla trequarti. In avanti solitario ci sarà nuovamente Giroud. La novità, invece è sugli esterni. Junior Messias occuperà il settore di destra mentre Alexis Saelemaekers, dopo aver fatto molto bene a destra (e anche a sinistra ogni qual volta ha giocato da quella parte), verrà schierato a sinistra con l’arduo compito di non far rimpiangere Rafael Leao.

Milan (4-2-3-1)Maignan; Calabria; Kalulu, Tomori, Hernandez; Bennacer, Tonali, Messias, De Ketelaere, Saelemaekers; Giroud. All.: Stefano Pioli.

Ora potrebbe esserci definitivamente la sua consacrazione ed il suo definitivo salto di qualità: Alexis Saelemaekers deve dimostrare a Pioli (e tutti gli scettici) di essere, anche lui, un perno insostituibile di questo Milan.