Milan, un tuttofare per Pioli: tocca al nuovo colpo

Il nuovo acquisto del Milan: ecco l’esterno che offre diverse alternative a Stefano Pioli. Oggi sarà il suo turno

Ultima conferenza stampa di presentazione, quest’oggi, in casa Milan. E’ il turno di Sergino Dest, che alle ore 14.15, a Milanello, parlerà ai giornalisti presenti. Sarà un modo per conoscere meglio il calciatore, arrivato dal Barcellona, a poche ore dalla chiusura del calciomercato.

Un colpo in fretta e furia dopo il pesante infortunio di Alessandro Florenzi. L’italiano dovrà stare fuori dai campi per cinque mesi e il Diavolo ha così deciso di puntare sull’esterno americano.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Dest ha chiuso la ricca campagna acquisti del Milan, un ultimo affare che ha esaltato i tifosi rossoneri, davvero entusiasti del suo arrivo. Fino a questo momento il classe 2000, reduce da un’avventura non proprio esaltante al Barcellona, ha giocato due spezzoni di gara, in Champions League, 33 minuti con il Salisburgo in trasferta, e 12 a San Siro, contro la Dinamo Zagabria.

Dest nella prima apparizione si è destreggiato nel ruolo di terzino destro, subentrando a Davide Calabria; nell’ultimo match, invece, ha giocato in posizione più avanzata, da esterno alto.

Nella sua carriera Dest ha dimostrato di saper giocare, sia a destra che a sinistra, quando è impiegato sugli esterni. Presto potremmo vederlo anche a sinistra ma chiaramente toccherà al mister prendere una decisione in merito.

Nuova idea

Stefano Pioli, come raccontato nei giorni scorsi, sta pensando anche ad un cambio di modulo per favorire le caratteristiche di alcuni giocatori. Il mister stare è intenzionato ad utilizzare una difesa a tre. Si potrebbe vedere già contro il Napoli, per sopperire alle assenze di Rebic, Origi e soprattutto Rafael Leao. Theo Hernandez giocherebbe in posizione più avanzata, avendo meno compiti difensivi.

Discorso simile toccherebbe all’esterno di destra. Ma se a sinistra c’è la certezza rappresentata dal portoghese, dall’altra parte sarebbero in tre per una maglia, con Calabria, Saelemaekers e appunto Dest che potrebbero disimpegnarsi in quella posizione. Se Pioli, dunque, dovesse davvero cambiare modulo, l’ex Barcellona ne trarrebbe certamente giovamento.