Allegri invidia un giocatore al Milan: “È unico al mondo”

Massimiliano Allegri parla anche di Milan: il tecnico della Juventus fa riferimento ad un calciatore, che salta l’uomo con potenza e leggerezza 

E’ stata la squadra che più si è mossa sul mercato, con acquisti roboanti. La Juventus ha vissuto un’estate da protagonista, accontentando in tutto e per tutto, il suo tecnico Massimiliano Allegri. Dopo il super colpo invernale, Dusan Vlahovic, i bianconeri hanno messo le mani su Angel Di Maria, Pogba, Bremer, Kostic e Paredes. Acquisti importanti, che hanno cambiato il volto della Juventus ma i risultati sono rimasti pressoché identici.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (©LaPresse)

La Vecchia Signora fatica terribilmente e le vittorie non arrivano. Nelle prime sei giornate di campionato sono solo due i successi e quattro i pareggi e la vetta è già distante quattro punti. In Champions League dopo il ko contro il Psg è arrivato quello con il Benfica, che ha già compromesso la qualificazione. Sarà un’impresa strappare il pass per gli ottavi.

Nel frattempo Allegri è finito nel mirino della critica. I tifosi non lo vogliono più – sta spopolando sui social #Allegriout – ma anche i calciatori, oltre che i dirigenti, sembrano aver perso la pazienza. Il destino del tecnico livornese appare segnato e un ulteriore passo falso potrebbe risultare decisivo.

Allegri è dunque sotto accusa. Il tecnico in una chiacchierata con Mario Sconcerti, riportata dal Corriere della Sera ha parlato un po’ dei problemi della sua Juventus.

Allegri esalta Leao

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

Gli infortuni stanno condizionando non poco ma non è mancato un accenno al Milan. Allegri sottolinea come i rossoneri abbiano calciatori che nessuno ha, che indubbiamente fanno la differenza:

“Il Milan ha due giocatori eccezionali e molto moderni, Theo Hernandez e Leao. Si ritorna all’importanza della fisicità. Non c’è nel mondo un altro che salta l’uomo con la potenza e la leggerezza di Leao”.

Differenza col Milan – “Noi abbiamo problemi di spinta sulle fasce laterali. Non posso più chiedere a giocatori che hanno corso per tutta la vita di continuare a fare l’intera fascia. Qualcosa manca. Ci fermiamo presto”.

Problema infortuni – “I giocatori in campo non ci sono. Provate a togliere all’Inter o al Milan cinque titolari, poi vediamo se vanno in difficoltà”. Possiamo rispondere noi ad Allegri, ricordandogli l’emergenza che ha colpito il Diavolo la passata stagione: i rossoneri sono andati in difficoltà ma i risultati sono comunque arrivati