Milan-Napoli, per Leao e Osimhen non sarà la prima volta: i due curiosi precedenti

Milan-Napoli è il big match della 7.a giornata di Serie A. Uno scontro diretto di alta classifica nel quale, purtroppo, non ci saranno due dei protagonisti più attesi

Un inizio di stagione speculare, identico nei risultati e anche nella prestazioni convincenti, quello di Milan e Napoli, di nuovo appaiate in testa alla classifica, stessa situazione di un anno fa quando le due squadre cominciarono con un filotto di dieci vittorie nelle prime undici giornate.

Rafa Leao
Rafa Leao (©LaPresse)

Domenica 18 settembre, in un San Siro inevitabilmente tutto esaurito, Milan e Napoli disputeranno il primo grande big match di alta classifica della stagione, non certo una partita decisiva ma che permetterà a chi la vince di rimanere con certezza in vetta alla graduatoria prima della pausa per le Nazionali di fine settembre.

Una sfida attesissima alla quale non prenderanno parte due degli uomini simbolo di Milan e Napoli ovvero Rafa Leao e Victor Osimhen. Il primo deve scontare il turno di squalifica a causa dell’espulsione rimediata per doppio giallo contro la Sampdoria sabato scorso. L’attaccante nigeriano, invece, è assente per l’infortunio muscolare subito nel match con il Lecce e rientrerà dopo la sosta.

Pioli e Spalletti sanno già come sostituirli. Il tecnico rossonero ha confermato che sarà Saelemaekers a spostarsi a sinistra al posto del portoghese, allontanando così le ipotesi di un avanzamento di Theo Hernandez in attacco. Spalletti, invece, si affiderà come già avvenuto nei precedenti match a Simeone.

Milan-Napoli, il curioso precedente per Leao e Osimhen

Rafa Leao
Rafa Leao (Ansa Foto)

Non capita molto spesso nel calcio di assistere a un precedente curioso come quello che riguarda proprio Leao e Osimhen. I due attaccanti, infatti, erano assenti anche nel match di San Siro dello scorso campionato tra Milan e Napoli, disputato a dicembre, e vinto dai partenopei con gol decisivo in avvio di Elmas. Una sfida in cui non sono mancate le polemiche, nel finale, per il gol annullato a Kessie per un discutibile fuorigioco di Giroud.

Entrambi erano infortunati. Leao si era procurato una lesione muscolare contro la Salernitana. Senza di lui, il Milan ha vissuto uno dei momenti più difficile della stagione con le due sconfitte con Napoli e Liverpool e il pari in rimonta a Udine. Osimhen, invece, era alle prese con la riabilitazione dopo la frattura facciale seguita al violentissimo scontro con Skriniar in Inter-Napoli, 3-2. Un infortunio terribile, con successiva e complicata operazione, che lo stesso attaccante ha definito come un’esperienza pre morte.

Curiosamente, Leao e Osimhen sono stati entrambi assenti anche in un altro Napoli-Milan quello del novembre 2020, terminato 1-3 per i rossoneri all’ex San Paolo, con doppietta di Ibra e gol finale di Hauge. Anche in quella sfida, i due erano infortunati con lesioni al bicipite femorale e alla spalla.