Milan-Napoli, le parole di Pioli alla squadra: il discorso è da applausi

Ecco come Stefano Pioli ha incitato la sua squadra al termine di Milan-Napoli, nonostante una sconfitta che fa molto male.

Al termine del match tra Milan e Napoli, terminato 1-0 per gli ospiti, Stefano Pioli davanti alle telecamere ha dichiarato tutto il suo disappunto per il risultato.

Milan Napoli Pioli
Pioli in Milan-Napoli (©LaPresse)

Non sono soddisfatto, per nulla – ha detto a caldo l’allenatore del Milan – Soprattutto dopo aver perso giocando così bene”. Rammarico per Pioli, che ha visto ancora una volta un’ottima prestazione della sua compagine, ma stavolta senza riuscire a portare a casa il risultato.

Tutt’altro che arrabbiato con i suoi Pioli, il quale sa di dover correggere alcuni difetti fisiologici. Incassati più gol del previsto ed inoltre contro il Napoli è mancato spesso il guizzo vincente in fase offensiva.

Pioli, nessun rimprovero: ecco come ha spronato i suoi ragazzi

Arrivano inoltre dei rumors dagli spogliatoi di San Siro, svelati questa mattina dal Corriere della Sera. Secondo il noto quotidiano nazionale, Pioli avrebbe trattenuto a fine match i calciatori del Milan con un breve discorso, tutt’altro che di rimprovero.

“No facciamo drammi e niente panico, ora è tempo di rialzare subito la testa”. Questo il succo delle parole di mister Pioli che dunque ha spronato i suoi ragazzi, senza entrare nel dettaglio degli errori tattici o tecnici che hanno portato alla sconfitta con il Napoli.

Quella di domenica sera è stata finora l’unica frenata del Milan in stagione, dopo aver ottenuto quattro vittorie e due pareggi nelle precedenti giornate, senza dimenticare anche i 4 punti totalizzati sinora nel girone di Champions League. Dunque non è assolutamente tempo di drammi, di critiche o di cattivi presagi, visto che come detto i rossoneri hanno comunque disputato un’ottima partita contro il Napoli.

Pioli si è sempre contraddistinto, durante l’esperienza milanista, per essere un tecnico dal carattere posato e dall’attitudine motivata. Il tutto l’ha infuso ai suoi calciatori, non a caso migliorati a tal punto di vincere l’ultimo Scudetto. Non sarà certo un k.o. sfortunato, contro una rivale del resto, a minare la fiducia reciproca dalle parti di Milanello. L’importante per il Milan sarà reagire immediatamente a Empoli, nel prossimo match di campionato previsto per sabato 1 ottobre.