Il bellissimo regalo di Shevchenko a Lewandowski: “Lo indosserà al Mondiale”

Nella giornata di ieri a Varsavia, Robert Lewandowski ha ricevuto un dono da Andriy Shevchenko: l’attaccante lo ha ringraziato pubblicamente.

È una sorta di passaggio di consegne quello che c’è stato nella giornata di ieri tra Andriy Shevchenko e Robert Lewanowski. L’ex stella ucraina del Milan ha voluto compiere un gesto “da capitano” nei confronti dell’attaccante polacco stesso. Sarà proprio la stella dell’attacco Blaugrana a guidare la Polonia durante i prossimi mondiali in Qatar.

Shevchenko e Lewandowski
Andriy Shevchenko ha consegnato a Robert Lewandowski la fascia da capitano con i colori dell’Ucraina in segno di lotta contro la guerra (©LaPresse)

Quella che Andriy Shevchenko ha consegnato al capitano della Polonia Robert Lewandowski, è qualcosa di davvero speciale:  il bomber del Barcellona si è schierato fin da subito a sostegno di Kyiv dopo l’invasione della Russia. L’attaccante del Barcellona non è nuovo, infatti ad iniziative simili: ha compiuto un gesto simile quando ancora giocava tra le fila bavaresi l’anno scorso.

Un gesto contro la guerra

Un gesto simbolico, ma dal significato incommensurabile: si tratta di una consegna tra attaccanti veri. L’ambasciatore della Laureus Sport for Good Foundation, Andriy Shevchenko, ha consegnato a Robert Lewandowski la fascia da capitano con i colori dell’Ucraina in segno di lotta contro la guerra. Il tutto è avvenuto allo Stadio di Varsavia.

Lewandowski si è detto orgoglioso di aver ricevuto la fascia al braccio, affermando che è fondamentale sostenere l’ Ucraina nella lotta contro la Russia. L’attaccante del Barcellona ha infatti ricevuto il Laureus Exceptional Achievement Award, per il sostegno alle vittime della guerra.

Oggi l’attaccante della nazionale polacca ha ringraziato Shevchenko pubblicamente con un tweet sulla propria pagina social: “Grazie Shevchenko. E’ stato un piacere averti incontrato. Sarà un onore per me indossare al Mondiale la fascia da capitano con i colori dell’Ucraina”.