Bonucci fa infuriare i milanisti: “Chi fischia Donnarumma è senza cervello”

Le dichiarazioni del capitano della Nazionale italiana che faranno certamente discutere, soprattutto in casa rossonera.

Domani sera, alle ore 20:45, la Nazionale italiana torna in campo per la Nations League. L’attende una prestazione difficile contro l’Inghilterra.

bonucci
Leonardo Bonucci (©LaPresse)

Il match si disputerà a San Siro, stadio milanese dove lo scorso anno si è tenuta anche la sfida tra Italia e Spagna. In quell’occasione andò in scena una manifestazione da parte dei tifosi presenti che fu molto discussa.

Ovvero i fischi che accompagnarono per tutto il match Gianluigi Donnarumma. Il portiere azzurro fu beccato dai tifosi milanisti allo stadio, visto che il suo trasferimento a costo zero al PSG era avvenuto da pochi mesi e la ferita era ancora fresca.

Bonucci difende Donnarumma: parole dure del difensore

Un evento che fu criticato, perché secondo l’opinione pubblica fischiare un calciatore della propria Nazionale è sempre sbagliato. Ma il tifo rossonero si era considerato ‘tradito’ da Donnarumma per la sua scelta professionale ed economica.

A difesa del portiere è intervenuto oggi il capitano della Nazionale italiana, ovvero Leonardo Bonucci. Il centrale della Juventus in conferenza stampa si è rivolto in termini molto poco lusinghieri nei confronti del tifo milanese che fischiò Gigio.

Leonardo Bonucci e Gianluigi Donnarumma (©LaPresse)

Chi fischia un giocatore della Nazionale per me è una persona senza cervello, in quel momento il giocatore rappresenta direttamente la propria nazione. Sono contrario ai fischi rivolti a Donnarumma. Lui ha fatto solo una scelta professionale, ma non sarà l’ultimo a subire contestazioni. Dobbiamo crescere dal punto di vista culturale”.

Parole forti di Bonucci, che certamente non faranno piacere ai tifosi del Milan. I quali certamente vorranno sentirsi liberi di manifestare contro chi, a loro dire, non ha rispettato la maglia rossonera e ha scelto con il portafogli anziché con il cuore.

Lo stesso Bonucci non vive un momento di grande popolarità a livello di supporto. Il difensore non ottiene consensi né dal tifo milanista né da quello interista, visto che ha giocato senza enormi riscontri in entrambi i club, traditi poi con il passaggio alla Juventus. Ma neanche i bianconeri lo apprezzano come un tempo per le sue prestazioni ormai a ribasso.