Milan, infortunio alle spalle: subito in campo

Il calciatore ha giocato gli ultimi 20 minuti del match della sua Nazionale. Il problema fisico è ormai alle spalle. Pioli può sorridere

Sono stati giorni difficili per Stefano Pioli. Il Milan, dopo il ko contro il Napoli, ha perso diversi calciatori. Gli stop più gravi sono chiaramente rappresentati da Theo Hernandez e Mike Maignan.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Il portiere francese ne avrà per circa 3-4 settimane. Una tegola pesante che non gli permetterà di giocare match complicati come contro il Chelsea, in Champions League, e la Juventus in Serie A. Il terzino, invece, potrebbe recuperare per la Vecchia Signora ma se ne saprà di più nei prossimi giorni, dopo un nuovo controllo.

La settimana appena passata ha fatto scattare l’allarme, anche per altri giocatori. Sandro Tonali è tornato a casa senza giocare con l’Italia. Dovrebbe essere a disposizione per la partita contro l’Empoli così come Davide Calabria che ha lavorato a parte negli ultimi giorni.

Toccherà, poi, a Pioli decidere se schierarli o meno. Questi, inoltre, saranno i giorni di Divock Origi, pronto a tornare in Italia, e Ante Rebic, che finalmente potranno dare una mano alla squadra. I problemi fisici sono ormai alle spalle.

Nazionali

Ma le partite delle nazionali non sono ancora finite. Ieri sono scesi in campo tre giocatori di Stefano Pioli. Olivier Giroud è stato schierato, ancora una volta, come titolare. Ha giocato 65 minuti nel ko contro la Danimarca.

Il bomber, che domani sarà a Milanello non si è incrociato con Simon Kjaer, entrato al 71′. Un ottimo segnale che fa capire come il problema alla caviglia sia ormai alle spalle.

Ha chiuso il capitolo con le nazionali, anche Charles De Ketelaere, che ha giocato un tempo, nella sconfitta del suo Belgio contro l’Olanda. Zero minuti, invece, per Alexis Saelemaekers.

Stasera sarà la volta di Tomori, con la sua Inghilterra, e Pobega con l’Italia. Oggi, inoltre, si giocherà anche Francia-Belgio Under 21, di Kalulu e Vranckx. Bisognerà aspettare domani per l’ultima partita con il Portogallo, impegnato contro la Spagna, per Rafael Leao