“Felice di giocare con Haaland”, dal Milan al City: i rossoneri tremano

Un giornalista “sponsorizza” il trasferimento di Leao al Manchester City: spiega perché sarebbe un rinforzo ideale per Guardiola.

Il futuro di Rafael Leao è un tema costantemente al centro delle cronache sul Milan. Inevitabile, considerando che il suo contratto scade a giugno 2024. Senza rinnovo, la cessione diventerà obbligatoria il prossimo anno.

Guardiola Haaland
Pep Guardiola ed Erling Haaland (©Ansa Foto)

Paolo Maldini e Frederic Massara stanno cercando di fare il massimo per ottenere la firma del calciatore portoghese, però non è semplice. Non c’è solo un problema legato alla richiesta dell’entourage in termini di stipendio (circa 7 milioni netti annui), in ballo c’è pure il noto risarcimento allo Sporting Lisbona.

Lui e il Lille devono dividersi il pagamento di circa 20 milioni, interessi compresi, per la risoluzione contrattuale unilaterale del 2018. La stella rossonera allora giocava in Portogallo e si svincolò dopo che dei tifosi aggredirono la squadra al centro sportivo. Successivamente si è trasferito in Francia, lasciata nell’estate 2019 per volare a Milano.

Calciomercato Milan, niente Chelsea? Leao può fare comodo al City

Durante l’ultima finestra del calciomercato c’è stato un tentativo del Chelsea per Leao, però il Milan lo ha respinto. Nonostante la prospettiva di incassare una cifra molto alta, i rossoneri hanno resistito. Non è escluso, ovviamente, che il club londinese possa riprovarci a gennaio oppure l’estate prossima.

Rafael Leao
Rafael Leao (©Ansa Foto)

Oltre al Chelsea, anche altre squadre europee importanti potrebbero farsi avanti nel 2023. Tra queste c’è il Manchester City, dove è molto stimato da Pep Guardiola. Il giornalista Alvise Cagnazzo nella sua analisi per il Daily Mail ha spiegato che Rafa sarebbe un colpo perfetto per i Citizens: “Leao è un giocatore che ha cambiato radicalmente il modo di attaccare gli spazi in Serie A. La sua forza fisica è devastante e il suo ritmo gli permette di saltare gli avversari con facilità incredibile. Come Ronaldinho, sorride sempre e questo lo rende apprezzato dai tifosi. Travolte tutto e tutti con la sua velocità impressionante, è un esterno di qualità che sarebbe perfetto nel Manchester City di Guardiola”.

Il numero 17 del Milan ha caratteristiche che si possono sposare bene con la squadra campione in carica della Premier League: “La sua abilità – continua Cagnazzo – è ridicolizzare gli avversari superandoli con la sua velocità. Per contrastarlo, molti allenatori italiani ricorrono scelgono i raddoppi su di lui. Con Haaland al centro dell’attacco, Leao avrebbe un punto di riferimento attorno al quale muoversi e correre liberamente, senza essere inseguito da due difensori. Sembra essere nato per giocare in una squadra come quella di Guardiola e questa possibilità potrebbe diventare realtà. Il tandem offensivo con Haaland può essere devastante con ogni difesa avversaria. Il talento del Milan sarebbe molto felice di giocare con l’attaccante norvegese”.

Il giornalista vede benissimo Leao nel Manchester City, ritiene anche che il rinnovo con il Milan è molto complicato. I rossoneri dovrebbero offrire uno stipendio da almeno 6 milioni netti annui, ma potrebbero non bastare secondo lui. Sia perché l’agente Jorge Mendes ora ne chiede 7 sia per la vicenda Sporting. È tutto aperto.