Empoli-Milan, Highlights Serie A: gol e sintesi match – Video

Empoli-Milan, la cronaca con gli highlights del match disputato sabato 1 ottobre per la 8.a giornata di Serie A

A due settimane dal ko interno con il Napoli, il Milan torna in campo a Empoli per la 8.a giornata di Serie A. Tutto confermato nella formazione iniziale rossonera con Bennacer preferito a Pobega e Kjaer al posto di Kalulu.


Primo tempo a larghi tratti controllato dal Milan. La prima occasione da gol arriva all’8′ con l’inserimento di De Ketelaere in area e l’assist per Leao che si divora il gol del vantaggio con una conclusione troppo debole ben respinta da Vicario. Al 21′ è il portoghese a rendersi di nuovo protagonista con la solita accelerata che libera Saelemaekers. Anche in questo caso però manca la finalizzazione con il tiro del belga che si spegne sul fondo.

E’ l’ultima azione della partita per Saelemaekers costretto ad abbondare il campo per un problema al ginocchio. Stessa sorte, poco dopo, per Calabria che si ferma in corsa per un un infortunio muscolare. Pioli, dunque, costretto a due cambi con Krunic adattato a destra, complice l’assenza di Messias, e Kalulu preferito a Dest a destra.

La seconda parte del primo tempo vede sempre il Milan in controllo della partita con l’Empoli che non disdegna qualche ripartenza. Su un’azione in velocità dei toscani, provvidenziale la scivolata di Ballo Toure che evita potenziali pericoli a Tatarusanu, impegnato solo da un tiro di Henderson, bloccato con un intervento stilisticamente non perfetto. Nel finale, serpentina di Leao con conclusione che impegna Vicario. L’azione era tuttavia viziata da un fuorigioco di Giroud in partenza.

Empoli-Milan, il secondo tempo

Rebic
Rebic (©LaPresse)

L’avvio di secondo tempo è favorevole all’Empoli che tenta quattro conclusioni verso la porta di Tatarusanu. La più pericolosa, un colpo di testa di Lammers di poco alto. La manovra del Milan non è fluida e le opportunità arrivano da calcio piazzato. Al 56′, Giroud scheggia la traversa su calcio di punizione dal limite. Poco dopo, su un’altra punizione di Tonali, Vicario è provvidenziale con un guizzo felino sulla deviazione di Luperto. 

Al 72′, che brivido per il Milan. Bajrami sfugge alla marcatura di Tonali e si invola solo verso l’area di rigore. Per fortuna dei rossoneri, il tiro dell’albanese è poco angolato e Tatarusanu sventa in tuffo.

Al 79′, quasi improvviso, arriva il gol del vantaggio del Milan. Su un fallo laterale battuto da Tonali, la difesa empolese si dimentica di Leao. Il portoghese si incunea in area e serve Rebic solo nei pressi dell’area piccola. Il croato, da poco entrato in campo, concretizza l’assist e ritrova il gol a oltre un mese di distanza dalla doppietta segnata al debutto con l’Udinese.

Il Milan controlla il vantaggio fino a un incredibile finale di partita. Al 92′, Bajrami su un calcio di punizione dal limite sorprende un incerto Tatarusanu. E’ 1-1. I calciatori dell’Empoli prolungano l’esultanza e l’arbitro Aureliano concede altri due minuti di recupero. Riprende il gioco e su un lancio dell’Ave Maria, Krunic spizza in area un altro assist senza pretese che trova incredibilmente Ballo Toure solo per la deviazione vincente. E’ 1-2 incredibile per il Milan ma non è finita. Al 95′, Leao si invola nella metà campo deserta empolese e con un pallonetto beffa Vicario per l’incredibile 1-3. 

Tre punti pesantissimi che consentono al Milan di tornare a -3 dal Napoli e di allungare ulteriormente dall’Inter. Sabato prossimo, dopo il Chelsea, c’è la Juventus.

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI EMPOLI-MILANCLICCA QUI