L’incubo infortuni è tornato: Milan, record negativo in Italia

Il Milan riprende a vincere e punta la vetta. Ma spunta un primato per la squadra di Pioli che certamente non farà piacere.

Gioca bene, ha perso solo una volta da inizio stagione e vanta una rosa giovane e competitiva. Tanti i pregi del Milan in questa prima fase del campionato 2022-2023.

infortunio
L’infortunio di Calabria (©LaPresse)

I campioni d’Italia stanno giocando per provare a bissare il trionfo dello scorso anno. Ma a complicare i piani vi sono dati e numeri davvero disastrosi da un punto di vista estremamente particolare e rilevante.

Stiamo parlando degli infortuni. Il Milan in queste settimane è alle prese con numerosi stop, tra problemi muscolari e veri e propri traumi capitati ai propri calciatori.

Milan squadra più “infortunata” della Serie A: già 11 stop eccellenti

Basti pensare alla partita di sabato ad Empoli. Dopo solo un’ora di gioco Stefano Pioli ha dovuto registrare tre infortuni eccellenti. La distorsione al ginocchio di Saelemaekers prima, la lesione muscolare di Calabria poi e infine il risentimento muscolare di Kjaer.

Prima di loro erano già indisponibili per diversi problemi muscolari i vari Maignan, Theo Hernandez, Messias, Florenzi e Ibrahimovic. Senza dimenticare gli infortuni nelle scorse settimane occorsi a Origi, Rebic e Krunic. Non a caso il Milan è primo nella classifica degli infortuni di tutta la Serie A.

 

Il Milan finora conta ben 11 casi di infortuni da inizio stagione. Primato assoluto e tutt’altro che gratificante, seguito dai 10 stop subiti in casa Juventus. Non è un caso che Napoli e Lazio, tra le squadre più brillanti in questa fase del campionato, abbiano sinora contato solamente 3 infortunati a testa. Sintomi di una stagione veloce e ricca di impegni ravvicinati.