Calciomercato Milan, è fatta: arriva un nuovo portiere!

Una notizia che arriva direttamente da oltralpe, con il Milan che avrebbe chiuso per il giovane portiere che andrà in scadenza a breve

Il Milan si muove sotto traccia e riparte forte anche sul mercato. La dirigenza rossonera sta già cominciando a lavorare in vista della prossima stagione e più in generale sul futuro.

Pioli e la dirigenza
Pioli e la dirigenza (©LaPresse)

Alla prossima sessione di mercato manca ancora tanto ma Paolo Maldini e Frederic Massara stanno lavorando già da ora anche sui profili che andranno in scadenza nella prossima estate, perché per mettere a segno questo genere di colpi bisogna anticipare la concorrenza. Uno dei primi colpi la società rossonera lo avrebbe già messo a segno intanto, almeno secondo quello che riportano in Francia.

Secondo quanto riferito da Envertetcontretous, media francese che si occupa delle notizie relative al Saint Etienne, il giovane portiere Noah Raveyre non ha trovato l’accordo per il rinnovo con club biancoverde e quindi a fine stagione dirà addio e si unirà proprio ai rossoneri. Al 17enne estremo difensore era stato proposto un contratto da professionista dalla sua squadra, che puntava su di lui e voleva proseguire l’investimento dopo averlo acquistato nel 2018, quando aveva 13 anni.

Noah Raveyre, il Milan chiude per il portiere 17enne

Raveyre è una giovane promessa del calcio francese e viene regolarmente convocato nelle giovanili della Francia. Il Saint Etienne ha sempre dimostrato di avere grande fiducia in lui, che tra i pali sa davvero come si fa, e lo aveva convocato nel ritiro della pre-season con la prima squadra a Chambon-sur-Lignon.

Quando è stato espulso il primo portiere Etienne Green è anche subentrato per fare la prima apparizione tra i professionisti, in un match difficile perso contro il Le Havre. Secondo quanto riferito dal portale francese sopra citato il talento avrebbe già scelto il Milan dal momento che il suo contratto scade nel giugno 2023. Bisognerà aspettare diverse conferme per quanto riguarda questa indiscrezione, ma in Francia sono davvero sicuri.