Mai successo prima: Pioli ha fatto le sue scelte

Le scelte di Stefano Pioli per la partita di stasera a Londra. Nessun dubbio di formazione: ecco il Milan che scenderà in campo allo Stamford Bridge

La terza giornata di Champions League delle italiane è iniziata come meglio non si poteva. Il Napoli ha strapazzato l’Ajax ad Amsterdam e l’Inter di Simone Inzaghi, tra mille difficoltà, ha rialzato la testa, battendo a San Siro il Barcellona di Xavi.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Stasera toccherà a Juventus, contro il Maccabi Haifa e Milan, con il Chelsea. Indubbiamente l’impegno più complicato è quello dei rossoneri. Il Diavolo si presenterà a Londra con una rosa decimata dagli infortuni ma Tonali e compagni non sono certo una squadra che si fascia la testa di prima di scendere in campo. Si stringeranno i denti cercando di mettere in difficoltà il Chelsea, che si presenterà con i suoi migliori uomini.

Chelsea-Milan, scelte obbligate per Pioli

Come mai successo prima, non sembrano esserci dubbi di formazione per quanto riguarda il Milan. Le scelte appaiono davvero obbligate. Tra i pali si rivede Tatarusanu, che contro l’Empoli non è stato proprio perfetto in occasione del gol subito. In difesa sono solo cinque i calciatori a disposizione. Sarà Gabbia a sedere in panchina, con Sergino Dest e Ballo-Toure sugli esterni. Al centro si ricompone la coppia anglo-francese Fikayo Tomori, che torna a giocare a Londra, e Pierre Kalulu.

A centrocampo, al fianco del capitano Ismael Bennacer ci sarà ancora Sandro Tonali. Nessun dubbio anche in avanti: sulla sinistra, chiaramente, non si tocca Rafael Leao. Al centro fiducia a Charles De Ketelaere, in vantaggio su Brahim Diaz, con a destra Rade Krunic. Il bosniaco, che Stefano Pioli si augura di utilizzare solo in mediana, tornerà ad occupare il ruolo di ala, confermando di essere un vero e proprio jolly per il mister. In avanti Olivier Giroud.

La coperta, come detto, è corta in tutti i ruoli, con una sola alternativa in difesa e una a centrocampo, Gabbia e Pobega. In avanti Pioli potrà contare su Brahim Diaz, Ante Rebic e Divock Origi