Pioli: “Theo Hernandez dovrebbe tornare. Gol subiti? C’è un motivo”

Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Juventus: c’è voglia di riscattare il pesante KO subito contro il Chelsea.

È un Milan sicuramente ferito quello che ha lasciato Londra dopo la sconfitta contro il Chelsea nel match di Champions League, ma anche desideroso di reagire subito. Domani a San Siro arriva la Juventus ed è l’occasione perfetta per riscattarsi.

Stefano Pioli
Stefano Pioli in conferenza stampa

Purtroppo la squadra rossonera non ci arriva con tutti gli effettivi, ci sono diverse assenze per infortunio. Ma Stefano Pioli e i suoi ragazzi sono abituati a non cercare giustificazioni, vogliono dare sempre il massimo e vincere. Il KO di mercoledì sera deve dare una motivazione extra.

Tra le buone notizie c’è il recupero di Theo Hernandez, che ieri è tornato ad allenarsi in gruppo. La sua presenza è molto importante, con lui il Diavolo è più forte.

Pioli in conferenza stampa pre Milan-Juventus

Oggi alle ore 12:00 mister Pioli parla in conferenza stampa da Milanello. Come sempre, tanti argomenti da affrontare.

L’importanza di Milan-Juventus:In una stagione ci sono due-tre partite che pesano di più, quella di domani ha un peso specifico importante. Loro lotteranno per vincere lo Scudetto e lo vogliamo anche noi. Per tanti motivi una partita importante“.

Meglio incontrare la Juve per reagire:Era meglio giocare meglio la scorsa partita. Le motivazioni ci sono tutte e ci sarebbero state anche con un altro avversario. Siamo tutti responsabili, io per primo, per quanto successo l’altra sera“.

Gestione De Ketelaere, che gioca sempre:Il suo percorso è quello giusto, quando un giocatore ha talento ed è intelligente ha davanti a sé un grande futuro. Sono soddisfatto di quanto sta facendo. Ricordo il Leao di tre anni fa, il Tonali della prima stagione. Molti criticavano e mettevano dubbi. Lui ha talento e gli va dato tempo per adattarsi e diventare più determinante“.

Theo Hernandez:Theo ha fatto tutto l’allenamento ieri, se oggi confermerà i miglioramenti sarà a disposizione per la partita“.

Le parole di Allegri sul togliere cinque titolari al Milan:Magari fossero stati solo cinque… Può capitare durante la stagione, i ragazzi sono tutti disponibili. Comunque vedo un gruppo volenteroso e determinato“.

Troppi gol subiti:Sicuramente ne abbiamo preso qualcuno di troppo. Possiamo fare meglio, soprattutto l’altra sera il Chelsea è stato bravo a sfruttare i nostri errori. Dobbiamo commettere meno ingenuità“.

De Ketelaere:Vostro problema se dite che è un mistero, non sono d’accordo“.

Cardinale:Non abbiamo parlato a Londra. Non credo sia stato soddisfatto della prestazione“.

Reazione al KO contro il Chelsea:Il match è archiviato subito, lo riapriremo domenica mattina per capire cosa fare meglio contro questi avversari. I ragazzi sono vogliosi, non scordiamo il valore della Juventus, ma non mancheremo di motivazione. In Champions bisogna salire di livello, la prestazione a Londra non è stata di livello. Sappiamo fare meglio, ora pensiamo alla partita di domani“.

Squadra più offensiva come motivo dei gol presi:Siamo più offensivi, sì. Ma non penso dipenda da questo il subire più gol, dobbiamo gestire meglio certe situazioni in fase difensiva“.

Tanti infortuni: “Non c’è mai stato un calendario così fitto di impegni, gli infortuni muscolari sono cresciuti in tutti i campionati. Possiamo fare meglio, però abbiamo grandi professionisti nello staff“.

Novità tattiche eventuali:Krunic non l’ho usato come esterno destro, ha fatto la mezzala destra di inserimento. Soluzioni ne abbiamo, l’importante è che i giocatori siano pronti. In fase offensiva non dobbiamo dare punti di riferimento, servono equilibrio e compattezza“.

Atteggiamento Juventus:Col Bologna è stata più aggressiva. Di solito approccia bene le gare, poi si abbassa durante le partite. Allegri è molto furbo. Sarà importante non sbagliare le cose semplici“.

Come affrontare Allegri:Un allenatore molto capace e allena una squadra molto forte. In questi anni abbiamo avuto partite abbastanza bloccate e con poche occasioni da rete, però le cose possono cambiare“.

Giroud titolare o a riposo:La formazione la sceglierò domattina. L’allenamento di oggi mi servirò, poi domani deciderò. Oli sta bene. Non dimentichiamo che abbiamo anche un’altra partita importante poi“.

Cosa lascia il KO a Londra:Abbiamo dei dati che ci danno efficienza fisica e tecnica. Oggi il Napoli non è tanto inferiore al Chelsea, con loro abbiamo avuto dati fantastici e invece col Chelsea siamo andati al di sotto nel nostro livello. Se giochi sotto il tuo livello, perdi, sennò puoi essere competitivo in campionato e in Champions. A Londra ci siamo mossi troppo poco e male, a Liverpool ci avevano messi sotto e invece col Chelsea ci sono state nostre mancanze“.

Novità tattiche:In tutte le partite cambiamo qualcosa, le uscite e lo fase offensiva… Col Chelsea non abbiamo fatto le stesse cose fatte col Napoli. Cercherò di creare difficoltà a un avversario solido come la Juventus“.

La crescita Rafael Leao: “La missione non è finita. Lui non si deve accontentare e io devo pretendere tanto. Ci sono situazioni da sviluppare meglio“.