Tonali, retroscena in Verona-Milan: è successo poco prima del gol

Il rossonero era pronto a subentrare nel corso del secondo tempo, ma il gol ha cambiato le scelte di Stefano Pioli…

Vittoria sofferta, fin troppo, quella del Milan contro l’Hellas Verona. I gialloblu, stasera padroni di casa, hanno dato parecchio filo da torcere ai rossoneri di Pioli. Tante le occasioni da gol per la squadra di Bocchetti, per fortuna il Milan ha retto bene gli urti ed è stato capace di essere incisivo quanto basta.

Sandro Tonali
Sandro Tonali (©LaPresse)

Protagonista della vittoria ancora lui, al Bentegodi, Sandro Tonali! Il mediano del Milan è stato l’autore della seconda rete, quella della vittoria, su assist al bacio di Ante Rebic. Sempre Sandro, l’uomo delle vittorie difficili e sofferte. Eppure, il centrocampista era destinato a lasciare il campo pochi minuti prima di segnare.

Stefano Pioli era infatti pronto a mandare in campo al suo posto Junior Messias. Il brasiliano avrebbe dovuto dare un pò di fiato a Sandro e forze fresche nella formazione rossonera, ma la rete ha ovviamente cambiato tutto. Prima di ogni cosa le intenzioni dell’allenatore del Milan. Pioli ha subito capito che Tonali ne aveva ancora e ancora, e che la rete lo avrebbe caricato di più per fare bene nel finale di gara.

Sandro ha comunque dichiarato nel post-partita che non si era accorto che Messias fosse pronto a prendere il suo posto. Meglio così probabilmente: senza pressioni Tonali si è andato a prendere i 3 punti!

Tonali: “Non avevo capito che il mister…”

Sandro Tonali si è espresso così nel port-partita ai microfoni di DAZN:

“Pesa tanto vincere anche partite così difficili. Volevamo fare bene ancora una volta in trasferta. È andata bene così e siamo felici che riusciamo a portare a casa la vittoria anche in una gara così complicata.

Non avevo capito che il mister volesse cambiarmi. Ringraziamo i tifosi che ci danno una mano incredibile anche in trasferta. A maggio era diverso perchè eravamo nel rush scudetto, ma credo che l’importanza della vittoria di oggi non sia molto distante da quella della scorsa stagione”.