Milan, nuove conferme: Maldini lo aveva in pugno

Il super talento della Serie A era stato vicino al Milan. A riportarlo è Il Mattino nella sua edizione odierna. L’ex rossonero aveva fatto da garante!

Se c’è un giocatore che in questa stagione sta conquistando tutti a suon di prestazioni quello è Khvicha Kvaratskhelia. Il georgiano del Napoli in pochissimo tempo ha dimostrato di essere un plus per la nostra Serie A. Talento finissimo, propizia assist e segna gol con una facilità disarmante!

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Al Napoli, Khvicha sta dando una grossa mano anche in campo internazionale. Le sue prestazioni in Champions League sono state difatti ancor più decisive se vogliamo. Eppure, la sua squadra prima degli azzurri non era altro che il Rubin Kazan, un club della Prima Divisione russa.

Quando è approdato nel capoluogo campano, non era affatto un nome nuovo per l’ambiente calcistico italiano e per i tanti appassionati. Difatti, si parlava di Kvaratskhelia in Italia già da due stagioni circa. Gli scout dei più grandi club lo avevano adocchiato da tempo, pronti a mettere le mani su di lui.

Tra questi anche il Milan, che aveva approfittato della segnalazione di un suo ex giocatore.

Milan, Kaladze ha provato a portarlo in rossonero

Come riporta stamane il Mattino, anche il Milan aveva seguito per tempo la situazione di Khvicha Kvaratskhelia. Le prime segnalazioni che avevano raccomandato il ragazzo a Paolo Maldini erano state di Kaladze, l’ex rimasto cuore rossonero. Anche lui georgiano, Kaladze si era accorto del grande talento dell’attuale esterno del Napoli.

Kvaratskhelia
Kvaratskhelia (©LaPresse)

Probabilmente, però, quando avvenne la segnalazione da parte di Kaladze, il prezzo di Kvaratskhelia erano ben più alto dei 10 milioni di euro che ha speso il Napoli per portarlo in Italia. Allora si parlava di un costo complessivo di 25-30 milioni di euro. Sta di fatto che il Milan non se l’è sentita di approfondire la questione, e ad oggi può sicuramente apparire come un grande rimpianto.

La squadra di Pioli può contare l’equivalente nel ruolo che è Rafael Leao, uno che non fa di certo desiderare altri giocatori. Oggi però si è aperto un grande dibattito in Italia, su chi è più forte tra il portoghese e il georgiano.

Ad ogni modo, non solo il Milan si era accorto di Kvaratskhelia, dato che anche il Chelsea, l’Udinese e la Juventus (su segnalazione di Sarri) avrebbero tentato l’assalto.