Highlights Milan-Monza, gol e sintesi della partita di Serie A

Milan-Monza, la cronaca con gli highlights del match di Serie A disputato sabato 22 ottobre a San Siro

Il solito, grande, entusiasmo di San Siro accoglie Milan e Monza per il primo storico confronto in Serie A. Turnover confermato nei rossoneri con Pioli che opta per Dest a destra e Pobega in mediana, quest’ultimo al posto di Tonali e non di Bennacer come preannunciato. In avanti, con Messias recuperato, Origi e Rebic sostituiscono Giroud e Leao. Ritorno da titolare anche per Simon Kjaer.


Dopo i primi dieci minuti di equilibrio e senza occasioni, il Milan trova il vantaggio al 16′ con Diaz. Solito affondo del trequartista iberico che si incunea in area e in scivolata beffa Di Gregorio in uscita. L’1-0 scuote il Monza che, complice un Milan poco reattivo, prova a impensierire i rossoneri e e ci riesce in due occasioni, prima con il tiro di Sensi da fuori area respinto in tuffo da Tatarusanu poi con il colpo di testa di Carlos Augusto che, solo in area di rigore, conclude troppo centralmente sul portiere rossonero.

Un brivido per il Milan che torna pian piano a prendere campo. Origi, alla prima da titolare, ci prova con un tiro che si infrange sull’esterno della rete. Svaria per tutto il fronte offensivo il belga che al 41′ serve l’assist per lo scatenato Diaz, lesto a concludere imparabilmente in diagonale per la doppietta che regala il 2-0 al Milan. Che gol per Brahim, il terzo di fila a San Siro dopo quello rifilato due settimane fa alla Juve. Esulta San Siro per un raddoppio che manda i rossoneri con più tranquillità all’intervallo.

Milan-Monza, il secondo tempo

E’ un Milan più efficace quello che comincia il secondo tempo. Le avvisaglie si vedono subito al 47′ con la grande opportunità per Rebic che, solo davanti a Di Gregorio, calcia sul portiere monzese in uscita.

Al 53′, Brahim Diaz si accascia a terra dopo un contrasto e chiede il cambio. Problema muscolare per il dieci rossonero che esce tra gli applausi del pubblico, sostituito dal rientrante De Ketelaere. Il Milan continua a controllare il match e al 65′, dopo averlo sfiorato in precedenza, Origi trova il gol del 3-0 con un fendente dal limite che si insacca sotto la traversa. Gran gol del belga che non esulta per un crampo che ha fatto temere un nuovo infortunio.

Entra anche Leao per l’ultima parte del match che si riapre all’improvviso con un calcio di punizione di Ranocchia che sorprende Tatarusanu per l’1-3 che crea qualche patema ai rossoneri con Gyktkjaer pericolosissimo poco dopo nell’area piccola. La contesa si chiude all’84’. Antov perde palla su Hernandez che si invola e serve Leao che, di giustezza, dal limite batte per la quarta volta Di Gregorio.

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI MILAN-MONZACLICCA QUI

Esultanza con il gesto della fusione per Theo e Rafa per il 4-1 che manda il Milan provvisoriamente in testa alla classifica a pari punti con il Napoli atteso domani all’Olimpico dalla Roma.