Convince e si prende il Milan: futuro in rossonero

Il Milan è pronto a puntare sul difensore. Tante voci ma alla fine vestirà ancora il rossonero. Ieri la prova dell’affidabilità del centrale

La prestazione è super e i voti sono alti. Come è giusto che sia, i giornali in edicola stamani, celebrano Matteo Gabbia. E’ il centrale nato a Busto Arsizio il protagonista a sorpresa della partita di Champions League contro la Dinamo Zagabria.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

E’ vero che il Milan ha dilagato, vincendo con un netto 4 a 0 ma la partita si è sbloccata solamente a quattro minuti dalla fine del primo tempo. A segnare è stato il classe 1999, autore dell’ennesima prova convincente. Non solo il gol.

Prima di trovare la rete del vantaggio, infatti, si era reso protagonista di un salvataggio sulla linea. I complimenti di Stefano Pioli, che ha sempre creduto in lui non possono mancare: “Sottolineo la serietà di Matteo, ma anche le sue doti. Ha senso della posizione, fisicità e bravura nei duelli aerei. Ha sempre lavorato al meglio in allenamento e sta prendendo tutto quello che sta seminando”.

Milan, da partente a protagonista

Così Matteo Gabbia da sicuro partente è diventato protagonista della notte di Champions League più importante. Lui, tifoso del Milan, ha permesso alla sua squadra di portarsi in vantaggio contro la Dinamo Zagabria, poi ha alzato un muro invalicabile con Simon Kjaer.

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia (©LaPresse)

In estate Gabbia sembrava destinato a far le valigie all’arrivo di un nuovo centrale. Le condizioni non proprio perfetto, proprio del danese, hanno suggerito di tenerlo in rosa. Lo status di giocatore cresciuto nel vivaio ha certamente aiutato.

E’ stato ad un passo dal trasferirsi alla Sampdoria e invece si è ritrovato protagonista in maglia Milan, come ha sempre sognato. Titolare col Chelsea e poi la Dinamo Zagabria. In Serie A dopo i sette minuti contro il Bologna ha giocato titolare con la Juventus, riuscendo a fermare Vlahovic, che l’anno scorso era stato un vero e proprio incubo. Poi 90 minuti contro il Verona e 30 con il Monza. In Serie A con lui in campo solo vittorie.

Oggi Gabbia è la quarta scelta ma per Pioli è un giocatore fondamentale. Ieri sera il suo futuro potrebbe essere cambiato definitivamente. Niente partenza a gennaio, il Milan è pronto a puntare su di lui anche nel 2023.