Nuovo stadio, Sala mette in guardia Milan e Inter: “Tra un anno…”

Sala torna a parlare del progetto stadio di Milan e Inter: il sindaco di Milano conferma che le tempistiche non sono rapide e c’è un grosso dubbio.

Milan e Inter continuano a lavorare fianco a fianco per costruire uno stadio insieme a San Siro, ma ci sono tanti ostacoli. Ora è in corso il dibattito pubblico a Milano e tale fase terminerà il 18 novembre. Poi il coordinatore Andrea Pillon dovrà redigere una relazione conclusiva.

Beppe Sala
Beppe Sala (©Ansa Foto)

I club avrebbero fatto volentieri a meno di questo passaggio, che rallenta ulteriormente i loro piani, ma hanno dovuto accettarlo. E una volta superato questo, la strada non sarà comunque in discesa. Ci saranno probabilmente dei ricorsi al Tar e servirà del tempo prima di poter procedere alla costruzione dell’impianto. L’obiettivo è iniziare nel 2024: sarà possibile?

Giuseppe Sala, sindaco di Milano, è tornato a parlare dell’argomento stadio e ha ricordato che c’è uno step fondamentale che andrà rispettato: “In Consiglio Comunale – riporta Gazzetta.it – andremo tra un annetto. Ora purtroppo questa storia è molto tribolata e voglio fare un passo alla volta. Il prossimo è quello di ricevere il 18 novembre il risultato del dibattito pubblico”.

Il primo cittadino del capoluogo lombardo ha spiegato come si procederà dopo che Pillon gli avrà presentato la relazione sul dibattito pubblico: “Noi dovremo formalmente rispondere o con l’accettazione delle osservazioni avanzate oppure respingerle argomentando. Dopodiché la Giunta delibererà. A quel punto i club dovranno dovranno da un lato costruire il progetto esecutivo e dall’altro spiegare meglio come San Siro verrebbe smantellato”.

Il Consiglio Comunale si ritroverà a votare tra circa un anno sul progetto stadio e non è detto che ci sia una maggioranza favorevole: “Penso che su questo tema possa non esserci la classica divisione tra centrodestra e centrosinistra. Questa è una mia impressione, vedremo tra un anno”. Otto consiglieri della maggioranza hanno deciso di sostenere una conferenza stampa per esporre la loro posizione contraria ai piani delle società.

Milan e Inter non sono sicure che alla fine dal Comune arriverà il via libera alla realizzazione del nuovo impianto sportivo. Anche per questo rimangono in piedi ipotesi alternative come Sesto San Giovanni e altre. Il cammino da fare è ancora lungo e impervio.