Baresi: “Attenzione al Tottenham, ma il Milan deve pensare in grande”

Baresi ha commentato il sorteggio degli Ottavi di Champions: il Milan affronterà un Tottenham da rispettare, ma anche da poter battere nel doppio confronto.

Il Milan dovrà vedersela con il Tottenham negli Ottavi di finale della Champions League 2022/2023. Un sorteggio accolto abbastanza positivamente dalla società rossonera, rappresentata da Franco Baresi a Nyon.

Franco Baresi
Franco Baresi (©Ansa Foto)

La leggenda e vice-presidente milanista ha così commentato a Mediaset l’esito dell’urna europea: “C’erano delle squadre sulla carta un po’ più blasonate, ma dobbiamo essere attenti a non sottovalutare il Tottenham. Conte conosce il nostro calcio e il nostro campionato. Il Milan è nella condizione di poter fare due grandi partite, è una squadra matura e deve essere ambiziosa, sempre nel rispetto degli avversari“.

Paolo Maldini aveva detto che il Milan sarebbe stata una mina vagante per tutte agli ottavi. Baresi conferma: “Anche gli altri erano attenti a noi e ci rispettino. Noi dobbiamo pensare a noi stessi. Il Milan deve pensare sempre in grande. Abbiamo superato il girone e non era un traguardo, bensì un obiettivo. Ora abbiamo un altro obiettivo, dobbiamo pensare in grande perché il Milan nel DNA ha qualcosa di importante. La squadra è matura e può fare bene“.

Parlando del campionato, l’ex difensore ribadisce la voglia di vincere il 20esimo Scudetto: “In campionato siamo lì. Il Napoli sta facendo qualcosa di straordinario, però noi saremo lì fino alla fine“.

Inevitabile parlare anche di Charles De Ketelaere, un po’ in difficoltà in questi mesi: “Mi sorprende il Milan per come gioca e per come sta crescendo. Ci sono dei giovani che devono crescere, serve pazienza. De Ketelaere ha talento e bisogna dargli tempo, avrà modo di esprimersi al meglio“.

Baresi ha commentato pure il rendimento di Fikayo Tomori e Pierre Kalulu: “Hanno sorpreso entrambi. La difesa ha subito poco nella scorsa stagione. Hanno personalità e sono bravi nei duelli uomo contro uomo, cosa importante quando una squadra gioca in maniera offensiva. Kalulu si è espresso molto bene da centrale, meglio che da terzino. Bella coppia lui e Tomori“.

Infine un ricordo dell’ultimo confronto europeo contro il Tottenham, quando il Milan fu eliminato in Champions League 2010/2021 e ci fu anche una mezza rissa con Gennaro Gattuso protagonista: “Ricordo quella partita, ma sono passati tanti anni. C’è un altro Milan, c’è un altro Tottenham. Ci prepareremo al meglio. Loro sono squadra fisica e non facile da incontrare, dobbiamo pensare di potergli creare problemi e avere la maturità di pensare positivamente“.