Giroud, momento magico: il doppio sì che fa contenti tutti

Momento particolarmente positivo per Olivier Giroud, il numero 9 del Milan che continua ad essere determinante sotto porta.

L’uomo della svolta in casa Milan può essere certamente lui. Olivier Giroud continua a divertirsi come un matto, anche a 36 anni, e fare quello che vuole in campo.

giroud
Olivier Giroud (Ansa foto)

Nell’ultima settimana l’attaccante transalpino ha prima blindato la qualificazione agli ottavi di Champions League, con tanto di doppietta segnata al Salisburgo. Poi ha riportato la vittoria anche in campionato, con un euro-gol nel finale contro lo Spezia.

Poco importa che successivamente si sia fatto cacciare per essersi tolto la maglia. Giroud è l’uomo del momento, così come un paio di decisioni stanno per rallegrare il suo futuro.

Rinnovo e convocazione: Giroud vive la seconda giovinezza

Un magic moment che viene confermato anche da due grandi novità che lo riguardano. La prima arriva dalla Francia: secondo i cronisti di RMC Sport, il c.t. Didier Deschamps avrebbe già sciolto le riserve sui convocati per i Mondiali di Qatar 2022.

Giroud ci sarà! Questa è la notizia lanciata dall’emittente, secondo cui il commissario tecnico francese non vuole fare a meno di un leader esperto per andare a caccia del secondo titolo mondiale consecutivo. Giroud non sarà titolare e protagonista come nel 2018, ma darà una mano alla sua Nazionale.

Olivier Giroud Francia
Olivier Giroud Francia (©LaPresse)

Dopo il Mondiale sarà il turno di un secondo sì fondamentale. Quello al rinnovo di contratto con il Milan. Il club gli ha fatto capire di volerlo ancora con sé almeno fino al 2024. Giroud si sente bene, a Milanello ha trovato una seconda giovinezza, e con ogni probabilità firmerà il prolungamento.

La fama e la considerazione di Giroud oggi è forse superiore a quando aveva dieci anni di meno e giocava in Premier League. Il centravanti classe ’86 è amato, osannato, conteso e pronto per l’ultimo Mondiale della sua carriera.