Tomori, la spiegazione che non convince: “Ecco perché non l’ho convocato”

Il commissario tecnico dell’Inghilterra ha reso note le motivazioni che hanno dettato le sue scelte per i convocati in Qatar

L’esclusione di Fikayo Tomori dalla lista dei convocati dell’Inghilterra per il Mondiale in Qatar ha fatto discutere molti. Il difensore del Milan non è riuscito a convincere il ct Gareth Southgate nonostante lo scudetto con i rossoneri.

Tomori
Tomori (©LaPresse)

Le prestazioni del classe 97′ in questi ultimi mesi non sono magari rimaste sugli altissimi livelli delle passate stagioni, ma c’è chi crede che le sue qualità avrebbero fatto molto comodo alla selezione dei Tre Leoni per questo Mondiale in Qatar. Ciò nonostante il selezionatore Gareth Southgate ha deciso di chiamare altri elementi. Nel suo ruolo figurano i nomi di Harry Maguire, John Stones, Eric Dieri, Conor Coady.

L’ex Chelsea non è stato l’unico escluso in aspettato e fra coloro che non partiranno c’è anche l’attaccante della Roma Tammy Abraham, fatto fuori a favore di Callum Wilson. L’allenatore ha spiegato allora il motivo delle sue scelte e ha affermato senza mezzi termini: “Noi pensiamo che i giovani (difensori centrali) non abbiamo fatto abbastanza per far fuori i più vecchi. Sono sicuro che Maguire è uno dei nostri migliori centrali”.

Niente Qatar quindi per il rossonero, che avrà allora modo di riposarsi e una motivazione in più per fare grandi cose col Diavolo nella seconda parte di stagione.