De Ketelaere, il CT del Belgio: “Gli farà bene”

Il CT del Belgio ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti su Charles De Ketelaere. Portarlo al Mondiale potrà avere un effetto positivo sul giocatore!

Continuano a far discutere le recenti prestazioni di Charles De Ketelaere con la maglia del Milan. Il talento belga ha deluso e non poco in questa prima parte di stagione. Ci si aspettava molto di più da lui, nell’immediato, ma l’inesperienza dettata dalla giovane età gli ha giocato una bella beffa. Charles appare ancora troppo insicuro, spaesato in questa nuovo campionato e in generale nei meccanismi della squadra di Stefano Pioli.

Charles De Ketelaere
Charles De Ketelaere (©LaPresse)

Ci vorrà del tempo, probabilmente lo stesso servito a rossoneri come Sandro Tonali e Rafael Leao, per prendere confidenza e acquisire sicurezza in sé stesso, nei suoi mezzi e nel dialogo coi compagni e l’allenatore. Intanto, è arrivata la chiamata ai Mondiali per il giovane Charles. Un fatto altamente positivo e che potrebbe servire a tanto in questo periodo così offuscato.

Roberto Martinez, CT del Belgio, ha commentato la convocazione di De Ketelaere.

Martinez: “Deve lottare”

Intervenuto in conferenza stampa, Roberto Martinez ha speso parole importanti sulla chiamata del giovane De Ketelaere per i Mondiali. Se molti erano scettici sulla convocazione, date le prestazioni non all’altezza col Milan, il CT del Belgio ha voluto trasmettere  tutta la sua fiducia a questo ragazzo dal grande talento, affermando anche che la sua partenza in Serie A non è stata negativa, anzi.

Questa la considerazione di Martinez riportata dal sito nieuwsblad.be:

“Non è stato difficile portare con me De Ketelaere. E’ partito meglio del previsto al Milan. Ora deve lottare per il suo posto, ma ne trarrà vantaggio per vivere la sua prima Coppa del Mondo. Questo gli farà bene. Il modo in cui può giocare tra le linee ci aiuterà”