Rinnovi Milan, c’è una priorità: non è Leao, né Bennacer

Il Milan continua a pensare ai rinnovi contrattuali, con una priorità assoluta dopo la firma di Kalulu giunta ufficialmente ieri.

Il Milan intende sfruttare questo periodo di sosta per i Mondiali per mettere a posto diverse situazioni interne. Ha già cominciato ieri, con l’ufficialità del rinnovo di Pierre Kalulu.

Ricky Massara, Paolo Scaroni e Paolo Maldini (©LaPresse)

Una bella mossa quella di blindare una delle sorprese del Milan attuale, campione d’Italia da protagonista nello scorso campionato. Ma il lavoro di Maldini e Massara è soltanto all’inizio.

Diversi i calciatori che il club vuole provare a blindare prossimamente. Fanno come sempre parlare i casi di Ismael Bennacer e Rafael Leao, due rinnovi complicati e costosi, sui quali il Milan dovrà lavorare abbondantemente.

Giroud il prossimo da blindare: il Milan vuole farlo entro gennaio

Ma ben prima dei casi Bennacer e Leao, come scrive la Gazzetta dello Sport, il Milan ha un’altra priorità. Trattenere almeno per un’altra stagione Olivier Giroud.

Giroud
Giroud (©LaPresse)

Il bomber francese, appena convocato da Deschamps per i Mondiali 2022, sta vivendo una seconda giovinezza al Milan. Gol, leadership, stato di forma pazzesco. E soprattutto un attaccamento alla maglia di tutto rispetto.

Prima di affrontare i rinnovi più complessi, Maldini si concentrerà sull’affare Giroud. L’idea è allungare fino al 2024 il contratto del francese, che al momento è in scadenza a fine stagione.

Non da escludere anche un premio di riconoscimento oltre ai 3,5 milioni netti che già percepisce dal club. Giroud sta prendendo il posto di Ibrahimovic nell’economia del Milan odierno: un veterano che ha ancora voglia di fare e di dimostrare, esempio anche per i più giovani.