Maldini: “Il pari sarebbe stato una mezza sconfitta. Scudetto? Ci crediamo, guardate l’anno scorso…”

Le parole di Paolo Maldini, direttore dell’area tecnica del Milan, al termine della vittoria sulla Fiorentina. Le domande dell’emittente DAZN:

Paolo Maldini (©LaPresse)

“Due mesi di sosta per il Mondiale hanno fatto cambiare la preparazione, ci interessava la classifica. Abbiamo ottenuto 3 punti dopo una partita non pulita, senza un gioco armonioso che ci ha accompagnato tutto l’anno. Volevamo vincerla”.

Il pensiero dei calciatori al Mondiale: “Non ne abbiamo tanti, c’è Giroud ma a 36 anni non avrà un retropensiero. Non è al caso nostro, forse solo Dest, ma ha stretto i denti per esserci”.

Differenze rispetto alla scorsa stagione:“La differenza rispetto all’anno scorso è che il Napoli finora ha fatto cose incredibili, merito loro. Noi siamo in linea con ciò fatto l’anno scorso, a Cremona abbiamo interpretato male la partita. Per il resto non si può dire nulla, siamo agli ottavi di Champions, abbiamo giocatori da recuperare…Abbiamo una consapevolezza diversa, fa parte del nostro percorso”.

La voglia di vincere della squadra: “Poteva succedere un po’ di tutto nel finale, ma il rischio ci stava. Il pari sarebbe stato una mezza sconfitta, la forza di volontà ti fa fare cose non studiate, non consone a certi momenti. La volontà fa tanto”.

Su De Ketelaere: “Sta soffrendo, momenti e ambienti diversi, richieste diverse, ci sono cose differenti da ciò che faceva a Bruges. Ha un contratto di 5 anni, è qui solo da 4 mesi, lo aspettiamo. I giudizi devono essere parziali, poi i ragazzi sono pronti ad esplodere. Abbiamo avuto esempi di giocatori che c’hanno messo un pochino a capire cosa vuol dire giocare nel Milan, altri che sono maturati prima”.

Scudetto?Ci crediamo, l’anno scorso al derby di ritorno avevamo 7 punti in meno dell’Inter. Sappiamo bene che non è facile tenere lo stesso ritmo fino alla fine. Il gioco? Non è una cosa così vera, stiamo giocando bene e non ho visto cali nei primi momenti della stagione. Ora c’è un po’ di vuoto di energie”.

Su come sta Ibrahimovic: “Sta bene, speriamo torni per gennaio”.