Milan, scelto il nuovo attaccante: il profilo è ben noto

L’acquisto di un nuovo centravanti non è una priorità ma in estate potrebbe diventare un obbligo. Ecco la situazione in casa rossonera

Si gioca stasera, a San Siro, l’ultima partita dell’anno. Il Milan di Stefano Pioli affronterà la Fiorentina di Vincenzo Italiano alle ore 18.00.

Casa Milan
Casa Milan (©LaPresse)

Il tecnico rossonero potrà contare sui ritorni di Theo Hernandez e Olivier Giroud, che hanno saltato per squalifica il match contro la Cremonese. Due assenze che risultate più pesanti del solito: Ballo-Toure e Divock Origi, infatti, non si sono dimostrati all’altezza della situazione, non riuscendo a dare una mano alla squadra, come avrebbero dovuto.

In casa Milan ci si interroga se in estate si dovrà intervenire per acquistare un nuovo centravanti. Chiaramente sul bomber francese, per il quale è pronto un rinnovo, non ci sono dubbi. A gennaio non si interverrà di certo, anche perché è pronto a tornare Zlatan Ibrahimovic, intenzionato a lasciare il segno.

Milan, doppia pista per l’attacco

Cardinale-Maldini
Cardinale-Maldini (©LaPresse)

In estate  – come conferma La Gazzetta dello Sport in edicola stamani – sono due i giocatori cerchiati in rosso sul taccuino di Maldini e Massara, Noah Okafor e Armando Broja. Entrambi giovanissimi e affrontati nella fase a gironi di Champions League. Due nomi non certo nuovi per i tifosi. E’ evidente che i loro, eventuali, acquisti dipenderanno dalle strategie che il Milan deciderà di attuare.

La priorità, infatti, resta il rinnovo di Rafael Leao. Se in estate (non prima), i rossoneri fossero obbligati a cedere il proprio gioiello, il calciomercato del Diavolo cambierebbe radicalmente. L’arrivo di un attaccante, con tanti soldi tra le mani, diventerebbe, chiaramente, un obbligo.